POLITICA

Comune Pescara: area di risulta, tasse e filovia: ecco il risultato del conclave di Alessandrini

Rilancio cultura e turismo tra le priorità

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2466

Comune Pescara: area di risulta, tasse e filovia: ecco il risultato del conclave di Alessandrini

Marco Presutti




PESCARA. Tempo di primi bilanci per l' amministrazione di Marco Alessandrini al comune di Pescara che, dopo il 'conclave' di Celano (L'Aquila) dell'ultimo week-end ha parlato e illustrato le priorità da individuare a sei mesi dall' insediamento a Palazzo di Città. Nel corso della conferenza stampa il capogruppo in Consiglio Comunale del Pd, Marco Presutti, affiancato dagli esponenti delle altre forze di maggioranza, ha sottolineato quelle che sono le più importanti impellenze della consiliatura.
Le grandi aree tematiche individuate sono: urbanistica, lavori pubblici, cultura, commercio e turismo, politiche sociali, bilancio, città europea, adriatica e giovane. In particolare sul fronte Bilancio - è stato detto - si punta a lanciare un segnale sull'abbassamento della tassazione.
Sul piano dell’Urbanistica si è parlato di decreto sviluppo e premialità. L’idea è quella di proporre la modifica della normativa regionale vigente, «rileggendo le premialità ai fini non solo del rilancio del settore edilizio e nell’ottica di una riqualificazione/rigenerazione urbana». Si è deciso inoltre di dare mandato alla stesura di un nuovo piano del traffico. Si individueranno anche aree da pedonalizzare «che abbiano un senso rispetto alla città, partendo dall’eventuale completamento delle esistenti».

AREA DI RISULTA ED EX COFA
Sull’Area di Risulta: la struttura interna è stata incaricata di rivedere il progetto Monestiroli. Il nuovo progetto dovrà prevedere l’affidamento mediante un project-financing ad investitori privati della parte relativa ai parcheggi, terminal bus e parco. Stralciato da tale intervento il polo culturale che dovrà essere realizzato con altro partner. L’infrastruttura polifunzionale è ubicata nella zona dell’area a suo tempo individuata dal Consiglio comunale. Per quanto riguarda l’ex Cofa, che nelle prossime settimane verrà buttata giù (soldi della Regione) la giunta ha deciso di avviare «una riflessione con la città».

LA FILOVIA
Altro capitolo controverso: la filovia. Proseguono i lavori per l’elettrificazione da Montesilvano a Pescara (Via Leopoldo Muzii) ma Alessandrini non abbandona la possibilità «di una interlocuzione con Regione e Ministero per valutare soluzioni alternative all’attuale mezzo “filobus”, che, per caratteristiche tecniche e per costi gestionali, pone problematiche di non poco conto».
Il governo di centrosinistra promette anche interventi di riqualificazione della città: «lo stato di evidente abbandono di strade, marciapiedi, parchi, verde deve trovare soluzione in una grande opera pubblica che riconsegni quel minimo decoro che oggi è così palesemente andato perduto».

CULTURA
La giunta punterà anche su Cultura e turismo «ampliando l’offerta della città» e «mettendo al centro gli enti a partecipazione pubblica e le strutture ricreative, museali e culturali».
Progetti sono stati fatti anche sulle fondazioni. Per quanto riguarda l’Ente Manifestazioni Pescaresi la proposta avanzata è quella di un «rinnovamento profondo» dell’ente per farne una moderna fondazione culturale creativa e dinamica. Per quanto riguarda i musei, l’intenzione è quella di promuovere una rete museale civica «in grado di valorizzare le strutture esistenti con una gestione più oculata, trasparente ed efficiente che possa prevedere l’allungamento degli orari di apertura e l’implementazione di attività, mostre ed eventi». Tra le proposte: la gestione in affido della Museo Vittoria Colonna attraverso bando ad evidenza pubblica che privilegi l’occupazione giovanile locale e di alta professionalità; verifica della possibilità di arrivare ad un unico soggetto di gestione a partecipazione pubblica per il Museo delle Genti, il Museo Paparella e il Museo Cascella.

TURISMO
Progetti in vista anche per potenziare il turismo: «si studierà un piano marketing di area vasta con realizzazione di brand; potenziamento del trasporto pubblico locale e dei collegamenti portuali e aeroportuali; carta dei servizi e materiali promozionali; eventi di rilievo nazionale e internazionale nel campo dell’arte, della cultura e dello spettacolo; bandi regionali per imprese giovanili che operano nel settore della ricettività e del turismo locale». Si prevede inoltre la costituzione della Film Commission regionale con la realizzazione di un Cineporto nella città di Pescara.

MENSE SCOLASTICHE
Per quanto concerne le mense scolastiche l'obiettivo dell'amministrazione è l'abbassamento del costo del pasto che ad oggi al comune costa 7,26 euro, questo potrebbe avvenire tramite il monitoraggio degli appalti e la gestione unica dell'acquisto dei prodotti e del servizio.

TAGLI
L’amministrazione prevede anche una sforbiciata sulla telefonia, attraverso una rivisitazione della rete fissa e mobile passando all'utilizzo di sim. Sulla cancelleria con la dematerializzazione, riduzione dell'utilizzo della carta con conseguente riduzione dell'utilizzo di stampanti e fotocopiatrici. E poi ancora ricontrattazione delle assicurazioni con ricognizione generale del parco auto e conseguente dismissione dei mezzi non efficenti con riduzione di spese come assicurazione e bollo. Ricognizione immobili per cambio di destinazione d'uso per il recupero dell'iva. Riduzione dei costi sull'illuminazione con l'istallazione di luci a led in tutti gli edifici comunali, mentre sulla pubblica illuminazione prevedere un sistema di telecontrollo e una diminuzione di potenza.

RIFIUTI
Si prevede un ampliamento del porta a porta già finanziato; previsione e studio di una nuova estensione della raccolta differenziata; nuovo piano di localizzazione dei cassonetti; progetto contro l'abbandono dei rifiuti.