ACCORDI

Chieti, Comune sottoscrive protocollo con l’Ordine di Malta

Di Primio: «un sodalizio di grandissimo livello»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2527

Chieti, Comune sottoscrive protocollo con l’Ordine di Malta

CHIETI. Il sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, e il direttore Nazionale del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta, Mauro Casinghini, hanno sottoscritto, un protocollo d'Intesa che vede il Comune di Chieti aderire alla proposta di collaborazione del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta, Raggruppamento Abruzzo e Molise, operante nel campo della protezione civile – finalizzato a migliorare l’efficienza e l’efficacia dell’azione del sistema comunale di Protezione Civile.
Nello specifico, il Comune di Chieti si avvarrà della collaborazione del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta, il quale andrà ad affiancare le attività del COC e del COM, strutture operative di sicurezza già impegnate in città in situazioni di emergenza derivanti da calamità naturali nonché in attività di formazione della cittadinanza.

«La sottoscrizione del Protocollo è un importante momento di avvicinamento fra il Comune di Chieti e il Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta – ha dichiarato il sindaco -, un sodalizio di grandissimo livello suggellato nella concessione di una sede di proprietà del Comune in piazza Malta. L’Amministrazione Comunale fornirà ogni possibile supporto alle iniziative programmate dal Cisom che, in particolare, si impegnerà a garantire un concreto apporto alle attività poste in essere dal Servizio Comunale di Protezione Civile».

«Attraverso l’impegno delle proprie risorse volontaristiche, il Cisom si impegna a garantire un concreto apporto alle attività poste in essere dal Servizio comunale di Protezione civile soprattutto per quanto riguarda azioni di soccorso, informazione, educazione, prevenzione e superamento dell’emergenza – ha dichiarato Mauro Casinghini -. In tal senso, il Corpo di Soccorso metterà a disposizione della Protezione civile comunale le professionalità, i mezzi e le attrezzature di cui dispone. La nostra fondazione, storicamente, ha sempre profuso solidarietà nei confronti dei più bisognosi, con il territorio abruzzese, poi, ha certamente instaurato un forte legame fin dal 2009 allorquando è intervenuto in soccorso della popolazione dell’Aquila colpita dal sisma ed è rimasta sul territorio per oltre sei mesi. Oggi, con grande orgoglio, attraverso la sottoscrizione del Protocollo, suggelliamo tale legame anche con il territorio di Chieti e la sede di piazza Malta sarà un elemento fondamentale della nostra attività, il fulcro nel quale coordinare le nostre idee».