POSTE IN ATTIVO

Ecco il francobollo della Costa dei Trabocchi

«Opportunità per la promozione turistica»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1703

Ecco il francobollo della Costa dei Trabocchi




CHIETI. Il Ministero dello Sviluppo Economico conferma che domani, sabato 25 Ottobre, sarà regolarmente posto in circolazione su tutto il territorio nazionale un francobollo dedicato alla Costa dei Trabocchi.
Il francobollo presenta un trabocco non specificamente identificato, in quanto esso non è tratto da una foto, ma da un bozzetto originale eseguito dallo Studio Grafico dell’Istituto Poligrafico dello Stato.
«Bisogna comunque complimentarsi con l’autrice del bozzetto, Sig.ra A. M. Maresca, perché l’immagine è davvero bella»,  ha dichiarato il Sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio.
    Il francobollo (del valore di € 0,70 quindi valido per l’invio di una cartolina o di una lettera fino a gr. 20 di peso) fa parte dell’annuale emissione celebrativa del Patrimonio Artistico e Culturale Italiano, essendosi nel nostro caso privilegiata non solo l’attuale importanza dei trabocchi dal punto di vista della promozione turistica, ma anche quella relativa alla loro importanza storica e sociale ed a ciò che essi hanno rappresentato ed in molti casi tuttora rappresentano come fenomeno di costume soprattutto per il lavoro dei pescatori.
    Per l’intera giornata di domani sabato 25 Ottobre presso gli Uffici Comunali e l’Ufficio postale di Fossacesia sarà in funzione un annullo speciale appositamente predisposto per timbrare detto francobollo. Lo stesso annullo sarà in funzione a Roma presso il Palazzo dei Congressi all’EUR, ove è in corso di svolgimento l’annuale Esposizione Filatelica Nazionale “Romafil 2014”.
Tutti coloro che vorranno procurarsi una piccola preziosità filatelica, oltre che un simpatico ricordo di questa emissione possono farlo acquistando una semplice cartolina illustrata con l’immagine di un trabocco, recarsi al Comune di Fossacesia (oppure al suo Ufficio postale), acquistare il francobollo, applicarlo sulla busta o sulla cartolina e chiedere all’impiegato postale di servizio di apporvi l’annullo speciale sopra descritto.
    Per chi vorrà crearsi un bel “pezzo” filatelico, si consiglia di munirsi delle normali cartoline illustrate in vendita presso le cartolerie o i tabacchini.