L'INCHIESTA

Regione Abruzzo. Arrestato il super dirigente Antonio Sorgi

«Ha turbato la gara d’appalto per il cimitero di Francavilla»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

18084

Regione Abruzzo. Arrestato il super dirigente Antonio Sorgi

Antonio Sorgi

 

ABRUZZO. Arrestato Antonio Sorgi, alto dirigente della Regione Abruzzo e capo della Direzione affari della presidenza. Arresti domiciliari anche per un architetto del Comune di Francavilla al mare. Indagate altre cinque persone.

Questa mattina, la Squadra Mobile della Questura di Pescara, diretta da Pierfrancesco Muriana,  ha dato esecuzione a due misure cautelari di sottoposizione agli arresti domiciliari emesse dal gip di L’Aquila, su richiesta della Procura della Repubblica distrettuale.
Si tratta dell’epilogo di una inchiesta che è di fatto una costola dell’inchiesta Ecosfera che ha già fatto molto rumore ed ha scandagliato una serie di progetti europei (tra cui l’Ipa Adriatic) e portato all’arresto bis di Lamberto Quarta e della dirigente regionale Vanna Andreola. Da circa due anni la polizia era inciampata sull’attività del dirigente Sorgi e su questo gli investigatori si sarebbero focalizzati, scoprendo una serie di attività giudicate illecite.
Per ora la polizia si è concentrata sul bando di gara per l’ampliamento del cimitero di Francavilla al mare del valore di oltre due milioni di euro. Al centro delle indagini anche un esposto presentato dal Wwf che avrebbe fornito nuovi spunti e dettagli interessanti per il prosieguo delle indagini anch esu altri fronti

LO CHIAMAVANO “RE SOLE”…
Dalle intercettazioni è emerso che Antonio Sorgi, dirigente nelle cui mani sono stati concentrati una serie di poteri amministrativi dall’ex presidente della Regione Gianni Chiodi e riconfermato in parte dall’attuale governatore Luciano D’Alfonso, era considerato uomo dagli enormi poteri che tuttavia sembra pensasse molto anche agli affari propri.
Secondo la polizia -che ha ascoltato migliaia di conversazioni negli ultimi mesi- uno degli indagati definisce lo stesso Sorgi come “Re Sole” poiché avrebbe tali poteri e capacità di influire sulle dinamiche politico-amministrative.
Secondo quanto emerso dalle investigazioni il suo potere e la sua influenza, li esercitava non per il benessere del “regno”, cioè l’interesse pubblico, affidato alla sua amministrazione, ma per finalità meno nobili e squisitamente private.
E’ questa l’ipotesi accusatoria contestata nell’ordinanza del gip, Romano Gargarella, di applicazione degli arresti domiciliari, notificatagli questa mattina dagli uomini della Squadra Mobile di Pescara, diretti dalla Procura della Repubblica di L’Aquila (nelle persone del Procuratore Capo, Fausto Cardella, e dei suoi Sostituti, Antonietta Picardi e Simonetta Ciccarelli).

TURBATIVA DELL’APPALTO DI FRANCAVILLA
Sorgi risulta infatti indagato, unitamente ad altri sei, nell’ambito di un’inchiesta che ha fatto luce sulle turbative commesse nel corso della gara d’appalto predisposta dal Comune di Francavilla al Mare, relativa al nuovo ampliamento del cimitero comunale,  per un importo a base di gara di 2,4 milioni di euro, bando pubblicato nell’aprile del 2013.
Antonio Sorgi  è Direttore Regionale della Direzione Affari della Presidenza, Politiche Legislative e Comunitarie Programmazione, Parchi, Territorio, Valutazione Ambientali, Energia. Ricopre inoltre l’incarico di presidente del Comitato di Coordinamento Regionale per la Valutazione di Impatto Ambientale (Via) e quello di Commissario Unico Straordinario per l'avvio delle procedure di costituzione dell'Autorità per il servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani (denominata Agir) la cui assemblea è costituita da tutti i Comuni della regione.
Nel corso delle indagini è emerso come lo stesso dirigente, di fatto, sia amministratore della società “LT Progetto s.r.l.”, legalmente rappresentata dalla moglie (non indagata).
La “LT Progetto s.r.l.”, unitamente alla “Sincretica s.r.l.” (il cui direttore tecnico è l’Architetto Giovanni Vaccarini, anch’egli indagato) ed alla di “Di Ferdinando Michele Costruzioni Generali srl” (il cui Direttore Tecnico è Antonio Di Ferdinando, parimenti sottoposto ad indagini), ha dato vita alla costituzione del “Consorzio Progetti & Finanza”, che ha poi partecipato alla gara in questione.

«UNA ASSOCIAZIONE A DELINQUERE»: GUAI ANCHE PER IL FEDELISSIMO ANTONIO GIORDANO
Sorgi, Vaccarini e Di Ferdinando secondo la procura, oltre ad essere soci in affari, sono indiziati, unitamente all’architetto Antonio Giordano, funzionario del Comune di Francavilla al Mare, finito anche lui oggi agli arresti domiciliari, «di aver costituito, promosso e organizzato un’associazione per delinquere finalizzata a commettere una serie indeterminata di delitti contro la pubblica amministrazione e, segnatamente, quelli di turbata libertà degli incanti e corruzione».

“L’INFEZIONE” AL COMUNE DI FRANCAVILLA
Secondo quanto si apprende gli uomini chiave dell’ “operazione Francavilla” ordita da Sorgi sarebbero stati lo stesso Antonio Giordano, dirigente del Comune di Francavilla da un paio di anni trasferito dal Comune di Ortona dove era stato per anni vice dello stesso Sorgi, e Roberto Olivieri.
Il primo in qualità di segretario della commissione aggiudicatrice nella procedura di gara del cimitero di Francavilla, il secondo in qualità di presidente della stessa commissione, e Dirigente del Servizio Attività Produttive ed Urbanistiche del comune di Francavilla.
Grazie a loro Sorgi, Vaccarini e Di Ferdinando sarebbero riusciti a turbare il regolare svolgimento della procedura di gara, pilotandola a loro favore. Ciò è avvenuto anche attraverso la falsificazione di un verbale della commissione aggiudicatrice. Per questo motivo sono indagati anche gli altri due componenti della stessa commissione, sebbene nei confronti di questi ultimi il gip non abbia adottato misure cautelari.
Per Vaccarini e Di Ferdinando, invece, il gip ha disposto la misura cautelare interdittiva del divieto temporaneo di esercitare determinate attività professionali o imprenditoriali.
In ordine alla posizione del presidente della commissione, Roberto Olivieri, dirigente del Comune di Francavilla al Mare, per il quale la Procura aquilana ha richiesto la sospensione dai pubblici uffici, si attende la decisione dello stesso gip che, come prevede la legge, solo dopo aver – nei prossimi giorni – interrogato l’indagato, deciderà se applicare o meno detta misura cautelare.

CHI E’ VACCARINI

Giovanni Vaccarini è un architetto, titolare della società di progettazione Sincretica srl che ha collaborato spesso (e da molti anni) con la Lt Progetto riconducibile a Sorgi. Vaccarini nel 1993 si laurea con lode in Architettura presso l'Università degli Studi "G. D'Annunzio" di Pescara; nel 1994 è vincitore del perfezionamento post laurea in architettura del paesaggio presso la Waterloo University, Environmental Studies, School of Architecture Ontario – Canada. E’ dottore di Ricerca in composizione architettonica. Dal 1995 al 2001 svolge attività didattica e di ricerca presso la Facoltà di Architettura dell'Università degli Studi "G. D'Annunzio" di Pescara. Insegna presso diverse università italiane.

I suoi progetti sono sparsi per l’Italia e di recente anche nel mondo. Sono molte le gare pubbliche a cui ha partecipato vincendo come migliore idea progettuale. Ce ne sono molte nella zona di Teramo e provincia, come Silvi, Giulianova,  ma anche a Guardiagrele (ha ristrutturato l’ex convento delle suore francescane). Il nome di Vaccarini si incrocia anche ad Ortona come vincitore del progetto di “Riqualificazione comparto urbano municipio e mercato coperto”, cioè l’edificio nel quale ha lavorato Sorgi fino al 2004 come dirigente dell’ufficio tecnico del Comune e mentre era in carica.

Nello stesso periodo Vaccarini figura anche come firmatario del progetto del nuovo cimitero di Ortona. A quel tempo la Lt Progetto aveva come socio lo stesso Antonio Sorgi che dal 2006 poi cedette le proprie quote alla moglie. Tra i progetti redatti da Vaccarini anche alcune ipotesi sullo sviluppo dell’area di risulta mentre è suo il “disegno” della contestata centrale Powercrop che dovrebbe nascere tra Avezzano e Celano.

Vaccarini è anche uno dei consulenti della Proger, il colosso della progettazione abruzzese che è esploso negli ultimi 30 anni e che ha costruito le più grandi opere abruzzesi e non solo e che oggi cura i progetti delle maggiori imprese del campo energetico e petrolifero impegnate nelle ispezioni geologiche nella nostra regione.

Uno degli ultimi progetti di Vaccarini riguarda la costruzione di torri grattacielo negli Emirati Arabi.

REVOCA E SOSPENSIONE PER SORGI DA OGGI

Proprio nella giornata di oggi il governatore della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, avrebbe dovuto sancire la fine degli incarichi fiduciari di Sorgi come dirigente, incarico affidato dalla precedente giunta. Secondo quanto si apprende la scadenza contrattuale scadeva proprio oggi e la giunta avrebbe affidato l’incarico ad altro professionista.  D’Alfonso dopo il suo insediamento aveva rinnovato l’incarico come “commissario” a Sorgi per 30 giorni mentre si discuterà oggi anche la contestuale sospensione che la legge prevede come obbligatoria per i dipendenti delle pubbliche amministrazioni colpiti da misure cautelari.