SANGUE SULLA STRADA

Abruzzo. Si schianta con la moto, giovane morto ad Avezzano

A Popoli ragazzino ferito dopo incidente in bici

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2214

Abruzzo. Si schianta con la moto, giovane morto ad Avezzano




AVEZZANO. Si è schiantato con la moto insieme alla fidanzata e ha perso la vita.
Si chiamava Mirco De Clemente, aveva 32 anni ed era residente ad Avezzano.
L’incidente è avvenuto alle porte della città, nella zona est di Avezzano, località Caruscino.
Sul posto subito dopo lo schianto sono arrivati i carabinieri della stazione di Avezzano per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. Allertata anche una ambulanza del 118 anche se in un primo momento era stato richiesto l’intervento dell’elisoccorso. In realtà i sanitari giunti sul posto si sono subito resi conto che per il giovane non c’era nulla da fare. E’ morto sul colpo a causa del violento impatto. La fidanzata è rimasta ferita e ricoverata in ospedale per gli accertamenti del caso. Il giovane gestiva un’azienda familiare specializza nella produzione di dolci tipici locali, la Biscomars, insieme alla sorella Silvia

RAGAZZINO FERITO IN BICICLETTA
Un 13enne di Popoli, A.A., è stato invece ricoverato nel reparto di Neurochirurgia dell'ospedale di Pescara per le lesioni riportate in seguito ad un incidente stradale tra una bicicletta e un'automobile avvenuto nel pomeriggio di sabato sulla strada statale 17, nel territorio del comune del pescarese.
Secondo una prima ricostruzione, il giovane era in sella alla sua bici, in direzione L'Aquila-Popoli, nei pressi della sede della Gran Guizza, quando, per motivi non ancora chiari, si sarebbe scontrato frontalmente con una Fiat Punto che proveniva in senso opposto.
Sembra che il 13enne al momento dell'incidente fosse con altri ragazzi in bici. Sul posto il personale del 118; il giovane è stato trasportato prima all'ospedale di Popoli e poi trasferito nel nosocomio pescarese, dove è stato sottoposto a tutti gli accertamenti del caso. Dei rilievi si sono occupati gli uomini della Polizia municipale e i Carabinieri della locale Compagnia, coordinati dal tenente Tonino Marinucci.