ALLERTA

Maltempo Abruzzo, allagamenti e mareggiate sulla costa

Nella giornata di oggi lieve miglioramento

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3121

Maltempo Abruzzo, allagamenti e mareggiate sulla costa




PESCARA. Forti raffiche di vento e pioggia battente sul litorale Abruzzo per tutta la notte.
Nulla di imprevisto dal momento che già da giorni era stata diramata l’allerta meteo.
Ieri sera a Pescara dalle 22,30 con ordinanza sindacale è stato aperto il Centro Operativo Comunale ed è stato istituito un numero per emergenze, 085 3737200.
Le previsioni di tempo avverso lanciate negli ultimi giorni hanno mobilitato gli uffici cittadini di Protezione Civile e il tavolo di lavoro del Centro Operativo Comunale già da venerdì per avviare un'attività di prevenzione. L'avviso si concentra sul rischio idrogeologico e idraulico. In tarda mattinata gli uffici comunali stimeranno probabilmente la lista dei problemi che si sono verificati durante la notte.
Lavori extra anche per il Comune di Francavilla al mare impegnato ieri sera a liberare i sottopassi della città. In prima linea anche il primo cittadino Antonio Luciani che ha inviato un appello ai suoi contatti Facebook: segnalateci le criticità.
Problemi, prontamente risolti, si sono verificati nei pressi del sottopasso Santa Liberata e nella zona Stadio Valle Anzuca. Transennati a causa dell’acqua anche i sottopassi di Via Pola e Via Della Rinascita. Non si sono registrati incidenti. Sempre ieri sera a causa della pioggia battente nella Galleria San Silvestro, direzione Pescara, c’era acqua nei primi 50 metri.

Inoltre si sono registrati problemi di fornitura di energia elettrica nella zona di Francavilla sud (Foro morto). Sempre a causa del maltempo danni ad alcuni stabilimenti balneari. L’acqua del mare è arrivata fino all’interno delle strutture e alcune palme sono finite in acqua.
A Pineto, invece, dura la presa di posizione del Movimento 5 Stelle Pineto e del consigliere comunale Santino Ferretti alla luce delle numerose segnalazioni ricevute da cittadini allarmati dalle pessime previsioni meteo di questi giorni e dall'allerta, diramata dalle autorità competenti, circa i rischi delle abbondanti piogge che potrebbero avere luogo durante questa settimana proprio nella zona costiera della provincia di Teramo.
«I cittadini segnalano che, nonostante i vari annunci e proclami dell'amministrazione Verrocchio sui principali mezzi di informazione», dichiarano i pentastellati pinetesi, «nella realtà non sono state eseguite, nemmeno questa volta, le necessarie azioni atte a scongiurare il ripetersi delle disastrose inondazioni che hanno colpito, per ben 3 volte negli ultimi 3 anni, Pineto e in particolare la frazione di Scerne».

A confermarlo sarebbero le fotografie che documentano lo stato dei vari corsi d'acqua e dei canali che scorrono a Pineto, completamente coperti di vegetazione e totalmente privi del minimo segno di manutenzione, le cui esondazioni sono state responsabili dei disastri subiti in passato.
Sul fronte meteorologico nelle prossime ore dovrebbe esserci un lieve miglioramento. «La nostra Penisola», spiega Giovanni De Palma di Abruzzo Meteo, «risulta ancora interessata da un vortice depressionario in azione sulle regioni centro-meridionali, che determina condizioni di tempo instabile e a tratti perturbato anche sulla nostra regione dove, attualmente, soffiano anche forti venti settentrionali e le temperature, rispetto alla mattinata di ieri, sono sensibilmente diminuite. Complessivamente la situazione è in lento miglioramento, tuttavia permangono e permarranno condizioni di instabilità con rovesci anche intensi, soprattutto sul settore centro-orientale della nostra Regione».
Instabilità, annuncia De Palma, che continuerà a manifestarsi anche nella giornata di mercoledì con possibilità di temporali, più probabili sul settore orientale e lungo la fascia costiera. Un ulteriore graduale miglioramento è previsto nel corso dei prossimi giorni. Per la giornata di martedì sull’Abruzzo si prevedono condizioni generali di cielo nuvoloso o molto nuvoloso con rovesci, più frequenti sulle zone pedemontane e collinari che si affacciano sul settore orientale, meno frequenti lungo le coste dove, tuttavia, non si escludono manifestazioni temporalesche, specie in serata e in nottata. Possibili ampie schiarite. Temperature: Generalmente stazionarie ma lievemente al disotto delle medie stagionali. Venti: Moderati dai quadranti settentrionali con rinforzi lungo le coste.

BALNEATORI CHIEDONO STATO DI CALAMITA’
Lo proclamazione dello stato di calamità naturale. La chiederà alla Regione, dopo un’accurata verifica dei danni provocati dal maltempo di queste ore, la Fab Cna balneatori abruzzese. Intanto, il bilancio di una prima, sommaria conta delle conseguenze provocate su spiagge e stabilimenti balneari dall’improvvisa ondata di maltempo è già preoccupante, come illustra il direttore regionale della Fab-Cna balneatori, Cristiano Tomei: «Le segnalazioni più serie di danni – dice – riguardano la costa teramana, e in particolare i comuni di Martinsicuro e Silvi. Ma anche il Pescarese, Montesilvano soprattutto, e  la costa teatina, dove Francavilla e Vasto appaiono per ora i centri più colpiti, presentando un quadro di danni preoccupante». 
Uniforme lo scenario che si è presentato, fin dalle prime luci dell’alba di stamane, lungo tutto il litorale, in particolare per colpa delle violentissime raffiche di vento spirato nelle notte: palme completamente divelte, ombrelloni e sdraio volati via come fuscelli, accentuata erosione di diversi tratti costieri. Un quadro inquietante, cui si aggiungono le preoccupazioni dettate da previsioni del tempo negative per tutto il resto della settimana. «Il problema – avverte Tomei – non riguarda solo le imprese turistiche, già colpite da una stagione estiva con più ombre che luci, ma l’intera economia turistica costiera regionale. Senza dimenticare i danni provocati a un bene dello Stato, quale la costa, dall’accentuarsi del fenomeno erosivo: da qui la nostra richiesta alla Regione affinché si attivi al più presto per una verifica della situazione e per un incontro con gli operatori colpiti».
BALNEATORI CHIEDONO STATO DI CALAMITA’

Lo proclamazione dello stato di calamità naturale. La chiederà alla Regione, dopo un’accurata verifica dei danni provocati dal maltempo di queste ore, la Fab Cna balneatori abruzzese. Intanto, il bilancio di una prima, sommaria conta delle conseguenze provocate su spiagge e stabilimenti balneari dall’improvvisa ondata di maltempo è già preoccupante, come illustra il direttore regionale della Fab-Cna balneatori, Cristiano Tomei: «Le segnalazioni più serie di danni – dice – riguardano la costa teramana, e in particolare i comuni di Martinsicuro e Silvi. Ma anche il Pescarese, Montesilvano soprattutto, e  la costa teatina, dove Francavilla e Vasto appaiono per ora i centri più colpiti, presentando un quadro di danni preoccupante». Uniforme lo scenario che si è presentato, fin dalle prime luci dell’alba di stamane, lungo tutto il litorale, in particolare per colpa delle violentissime raffiche di vento spirato nelle notte: palme completamente divelte, ombrelloni e sdraio volati via come fuscelli, accentuata erosione di diversi tratti costieri. Un quadro inquietante, cui si aggiungono le preoccupazioni dettate da previsioni del tempo negative per tutto il resto della settimana. «Il problema – avverte Tomei – non riguarda solo le imprese turistiche, già colpite da una stagione estiva con più ombre che luci, ma l’intera economia turistica costiera regionale. Senza dimenticare i danni provocati a un bene dello Stato, quale la costa, dall’accentuarsi del fenomeno erosivo: da qui la nostra richiesta alla Regione affinché si attivi al più presto per una verifica della situazione e per un incontro con gli operatori colpiti».


***VIABILITA' IN TEMPO REALE SU A24 E A25

*** VIABILITA' IN TEMPO REALE SULLE AUTOSTRADE

*** VIABILITA' IN TEMPO REALE SULLE STRADE

*** LA SITUAZIONE SULLE STRADE ANAS



SCANNO

CAMPO IMPERATORE -GRAN SASSO

BARREA

FRANCAVILLA AL MARE
TORTORETO - www.hclara.it

 TORTORETO - www.bagniodeon.it
TORTORETO -  www.laguiritatortoreto.it
              
VILLALAGO - 

ALBA ADRIATICA - www.lapinetina.it

ALFEDENA - www.comune.alfedena.aq.it

CAMPO DI GIOVE - www.abruzzometeo.it

PESCARA

CAPESTRANO - www.comunedicapestrano.it

CAPPADOCIA - www.cappadociaweb.it

PESCASSEROLI -www.pescasserolionline.it

PESCOCOSTANZO - www.pesconline.it
RIVISONDOLI - www.comune.rivisondoli.aq.it
ROCCA DI MEZZO - www.unirest.it



ROSETO -www.camping.it

TORREVECCHIA TEATINA - www.torrevecchiameteo.it

PESCARA - www.pescarameteo.it

CAPESTRANO 
 
PESCARA - www.pescarameteo.net

PESCARA - www.ldgmeteo.it

PINETO

Majella - www.pescarameteo.net

Torrevecchia - www.meteotorre.it