VINCITORI SCONFITTI

Lotteria Italia, non riscosso il premio di 1 milione vinto a L’Aquila

In 12 anni “dimenticati” premi per 23 milioni di euro

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1691

Lotteria Italia, non riscosso il premio di 1 milione vinto a L’Aquila




L’AQUILA. Sono scaduti il 7 luglio scorso i termini per presentare i biglietti vincenti dell’edizione 2013-2014 della Lotteria Italia, la cui estrazione c’è stata il 6 gennaio scorso.
Quest’anno gli italiani hanno dimenticato di richiedere, lasciando quindi i premi nelle casse dello Stato, 1.740.600 euro. Di questo totale, ben un milione arriva dal premio di prima categoria il cui biglietto (serie O 311936) era stato venduto a L’Aquila, sull’A24, in direzione Roma  (Valle Aterno ovest).
Non riscossi nemmeno altri 19 premi da 20 mila euro e 6 premi da 60.000 euro.
Altri 20.600 euro non sono stati invece riscossi dai rivenditori per un totale di 56 matrici vincenti Dunque adesso è troppo tardi e quei soldi restano nelle casse dello Stato.
In totale, ammontano a circa 23 milioni di euro i premi non riscossi alla Lotteria Italia negli ultimi 12 anni. Il record spetta all’edizione 2008-2009 quando, un giocatore di Roma non passò a riscuotere il primo premio da 5 milioni di euro.
Quell’edizione va ricordata anche per il record negativo di premi non incassati, il cui totale toccò i 7 milioni di euro. Ma anche nell’edizione di due anni fa ci fu un clamoroso caso di vincita dimenticata. Non venne infatti mai riscosso il secondo premio da 2 milioni di euro, ed in totale furono quasi 3 i milioni lasciati nelle casse statali.
Nelle edizioni precedenti spiccano anche gli oltre 5 milioni non incassati nel biennio 2003-2004. Ammontarono invece a 642.000 euro le vincite non riscosse nell’ultima edizione della lotteria Italia: i premi non ritirati entro i 180 giorni dalla data di pubblicazione dei biglietti vincenti in Gazzetta Ufficiale vengono incamerate dallo Stato.