MUSICA

Ritorna Pescara Jazz dall’11 al 28 luglio 2014

Quattro location differenti per gli amanti del genere

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3160

Ritorna Pescara Jazz dall’11 al 28 luglio 2014





PESCARA. La quarantaduesima edizione di Pescara Jazz abbraccia il mese di luglio e porta i suoi concerti oltre al Teatro D’Annunzio anche all’Aurum, con il Pescara Jazz Village, al Porto Turistico e al Città Sant’Angelo Outlet Village con appuntamenti che guardano in modo vario alle differenti anime del jazz odierno.

Sono diverse le linee che si intrecciano nel cartellone. Dalla presenza di alcuni personaggi del panorama jazzistico internazionale alle varie sfaccettature della scena italiana - in entrambi i casi, alternando musicisti emergenti o ben saldi nel loro percorso - per arrivare agli incontri in duo e alla conferma del dancing party, affidato quest'anno a Ray Gelato & The Giants.

Sarà possibile incontrare il pensiero musicale di Thelonious Monk interpretato dal sestetto di Franco D'Andrea, il lavoro di scrittura narrativa impostato da Mauro Ottolini su Bix, l'esecuzione di The Black Saint and the Sinner Lady effettuata dalla Lydian Sound Orchestra diretta da Riccardo Brazzale e l'incontro sul palco del Teatro D'Annunzio di Tony Pancella e Bepi D'Amato sulle pagine di due dei più grandi compositori della storia del jazz. Oppure sarà possibile ricercare le tante diaspore del jazz rock e delle manipolazioni sonore scaturite dalle esperienze davisiane e presenti nel programma con la Uberjam Band guidata da John Scofield e la Billy Cobham Band. O ancora ripercorrere con Tom Harrell e il suo nuovo progetto Colors of a dream, con il Max Ionata Organ Trio impreziosito dalla presenza di Gegé Telesforo, con il trio guidato dalla pianista Hiromi e con il quintetto di Daniel-Sidney Bechet le derivazioni di una musica che prende le mosse dal mainstream e porta sul palco quanto è ancora possibile "tirar fuori" da quel linguaggio.
Per chiudere l'incontro sul palco di Stefano Bollani e Hamilton de Holanda.
Si alternano ritorni e prime esibizioni nella rassegna, arrivata ormai alla quarantaduesima edizione. La voce di Al Jarreau è stata diverse volte protagonista del festival con la sua classe e la sua eleganza, il ritorno di Simona Molinari avviene con un progetto incentrato sul songbook e sulla figura di Ella Fitzgerald. Yann Tiersen, autore conosciuto per le sue minimali e descrittive colonne sonore, sarà a Pescara con il concerto in piano solo che nasce dal suo recente lavoro, Infinity. Steve Hackett porta al Teatro D'Annunzio un concerto che ne rappresenta a pieno la vicenda artistica, sin dal titolo: Genesis Extended.