ASSUNZIONI NELLA PA

Ricostruzione L’Aquila: ancora selezioni per soli titoli. «Ma il “Concorsone”?»

Il Comitato degli idonei protesta: «perché non si pesca da lì?»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2043

Ricostruzione L’Aquila: ancora selezioni per soli titoli. «Ma il “Concorsone”?»




L’AQUILA. L’Ufficio speciale per la ricostruzione de L’Aquila cerca 5 persone tra ingegneri e architetti (profilo tecnico C, contratto di collaborazione coordinata e continuativa).
La ricerca, però, si svolgerà attraverso una selezione per soli titoli. Perché non si attinge alla graduatoria venuta fuori dal Concorsone?, si domanda il Comitato Vincitori e Idonei Ripam Abruzzo. Queste ulteriore selezione deriva tra l’altro da un provvedimento ben più ampio (determinazione n.59 del 05/03/2014) con il quale, attraverso procedure per soli titoli, l’Usra intende reclutare ulteriori 31 figure professionali.
«Ci sembra oltremodo ingiusto e ingiustificato», protesta il Comitato, «il fatto che si continuino a indire selezioni per soli titoli (caratterizzate quindi da un elevato margine di discrezionalità, non essendo specificati i criteri che saranno adottati per la valutazione e/o comparazione) quando si ha a disposizione giovani selezionati con procedure molto più rigorose e trasparenti, quali quelle del concorso Ripam-Abruzzo, le cui graduatorie contano ben 700 idonei». 

Nella selezione in questione, il requisito fondamentale è, l’aver lavorato negli uffici speciali o nei comuni del cratere: «insomma», sottolinea ancora il Comitato, «non c’è spazio per chi invece ha superato un concorso bandito proprio per la ricostruzione ed è a casa ad attendere. Va rilevato che l'oggetto dell'incarico è la valutazione della congruità dei computi metrici estimativi dei progetti di ricostruzione, ai fini delle istruttorie delle pratiche, per il rilascio dei contributi. La valutazione economica di un progetto è un argomento oggetto di studio non solo dei corsi di laurea in architettura ed ingegneria, ma anche del corso di studi di un geometra, figure queste, tutte presenti nelle graduatorie del concorsone».
Il direttivo del Comitato Ripam Abruzzo hanno incontrato in data 23 marzo 2013 il Responsabile dell’Ufficio speciale di L’Aquila, Paolo Aielli, nel corso del quale hanno chiesto conto ad Aielli di alcune pressanti questioni quali: la Convenzione con Abruzzo Engineering, l’assunzione tramite agenzie di lavoro interinali di personale da destinare all’ufficio centrale espropri, contratti di collaborazione vari. Il comitato ricorda le promesse fatte, messe anche a verbale, e contesta: «è passato più di un anno, la convenzione con Abruzzo Engineering, scaduta a marzo, è stata puntualmente rinnovata e si continuano a fare nuove selezioni disattendendo quanto affermato e sottoscritto nel verbale. Ci auguriamo che Aielli ritorni sui suoi passi, che l'USRA ritiri in autotutela tale bando e che per il futuro non ricorra più a ulteriori selezioni avendo immediatamente a disposizione giovani competenti, selezionati a fronte di 36.000 candidature, attraverso un concorso pubblico, unica forma di accesso alla P.A. secondo la nostra Costituzione».