LA RICHIESTA

Multa a Questore Pescara: M5s, sindaco faccia chiarezza

«Ingiusto procedere nei confronti agente Polizia municipale»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2881

COMUNE PESCARA




PESCARA. «Il sindaco uscente Luigi Albore Mascia spieghi alla popolazione come si è risolta la questione che coinvolse un agente della Polizia Municipale di Pescara, il Questore e la sua automobile».
È quanto chiede al primo cittadino il Movimento 5 Stelle che torna sulla vicenda della multa al Questore, risalente al 2011 ma emersa solo dopo una notizia uscita sul quotidiano Il Tempo ad aprile dello scorso anno. I grillini esprimono «solidarietà al vigile finito sotto inchiesta e sotto procedimento disciplinare» ed annunciano una manifestazione in Comune, il prossimo 15 maggio.
«I fatti - ricordano gli attivisti in una nota dopo la conferenza stampa - risalgono a qualche mese fa, quando l'agente si rivolse ai Carabinieri chiedendo di far chiarezza sulla restituzione del veicolo, multato e rimosso dal carro attrezzi in divieto di sosta, del Questore di Pescara e riconsegnato allo stesso senza che venisse pagata la multa».
La storia venne raccontata, come detto, dal quotidiano Il Tempo e il giornalista Marco Patricielli dopo la pubblicazione venne querelato dal questore.
«Il Movimento 5 Stelle - aggiungono - non può tacere poiché l'Agente della Polizia Municipale oggi si trova con una richiesta di giudizio immediato per rivelazione del segreto d'ufficio prontamente trasmessa al Comune di Pescara, il quale, senza minimamente esitare e con una velocità 'sospetta', ha disposto l'apertura di un procedimento disciplinare fissando al 15 maggio la data di riunione della commissione».
Secondo gli esponenti del movimento di Grillo «l'amministrazione comunale sta procedendo nei confronti di un 'servitore dello Stato' che ha fatto il proprio dovere denunciando una grave anomalia e non procede nei confronti dei responsabili della restituzione della macchina al questore senza il dovuto pagamento». Definendo «assurdo» l'accaduto, i grillini - sulla vicenda i parlamentari M5s hanno già presentato un'interrogazione parlamentare - invitano il sindaco a fornire «al più presto una risposta ai cittadini».