INDUSTRIA

Abruzzo. Polo Capitank, i grandi della chimica e della farmaceutica in convegno a Pescara

Redazione Pdn

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

2388

Abruzzo. Polo Capitank, i grandi della chimica e della farmaceutica in convegno a Pescara



PESCARA. Le eccellenze del settore chimico farmaceutico a confronto in Abruzzo nella giornata di studi organizzata dal Polo Capitank.

L’evento è previsto mercoledì 16 aprile a partire dalle ore 17 presso l’Aurum di Pescara, in largo Gardone Riviera, alla presenza, tra gli altri, del direttore Politiche industriali di Confindustria, Andrea Bianchi.  
La giornata sarà incentrata sul tema dell’innovazione nel senso più ampio del termine, con la partecipazione dei maggiori stakeholder regionali e i rappresentanti di tutti i poli abruzzesi.
È stata inoltre prevista la partecipazione di figure di alto profilo come il dottor Marco Scatigna, direttore medico e direttore scientifico di Sanofi Italia, che parlerà degli attuali trend nella ricerca e sviluppo farmaceutica.
Prima dell’evento pubblico, a partire dalle 12 si svolgeranno anche la riunione del Consiglio di amministrazione, la seduta dell’Assemblea ordinaria dei soci per l’approvazione del Bilancio 2013 e due ore di confronto in tre gruppi di lavoro, incentrati su carta dei servizi, accesso ai bandi e progetti pilota. Lo scopo è stimolare la discussione e sintetizzare le proposte da riportare al Comitato tecnico scientifico e al Cda.

Il Consorzio Capitank ha raccolto le adesioni di 42 soci del settore chimico farmaceutico che operano sul territorio abruzzese, tra cui le quattro maggiori imprese farmaceutiche: Dompé, Menarini, Sanofi e Alfa Wassermann, l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Teramo, due centri di ricerca, Fondazione Mario Negri Sud e Cotir, le Università degli Studi dell’Aquila, di Chieti-Pescara e di Teramo, spin-off universitari, e numerose imprese dei settori chimico, farmaceutico, biomedicale, ambientale, logistico, informatico e tecnologico.
Il network è costituito da aziende, istituti di ricerca e università che operano con il comune intento di valorizzare le eccellenze della Regione Abruzzo in questo comparto.
Attraverso l’implementazione di progetti di ricerca e sviluppo in campo chimico, farmaceutico, biomedicale, logistico e ambientale, si punta a favorire la crescita economica della regione incentivando la formazione e sostenendo l’innovazione, la produzione e l’occupazione.