PROTESTE E DISAGI

Trasporti Abruzzo, sciopero 24 ore: adesione al 90%

Ecco le fasce garantite

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1533

Trasporti Abruzzo, sciopero 24 ore: adesione al 90%




ABRUZZO. Possibili disagi nella giornata di oggi per chi si deve spostare con i mezzi pubblici nelle citta' per lo sciopero nazionale di 24 ore del trasporto locale.
Lo stop e' stato confermato da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Autoferrotranvieri e Faisa Cisal, dopo la riunione al Ministero dei Trasporti di giovedi' scorso sulle problematiche legate al rinnovo del contratto. Alla presenza del Ministro Maurizio Lupi e del Ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, le associazioni datoriali Asstra e Anav hanno confermato che l'attuale quadro di finanziamento del settore rende possibile il rinnovo contrattuale «solo a condizione che esso risulti integralmente autofinanziato».
Per le organizzazioni sindacali «questa posizione ha impedito qualsiasi possibile sviluppo immediato e concreto del confronto per la ripresa del quale la delegazione governativa ha comunque confermato il proprio impegno ipotizzando un nuovo incontro per fine mese, a valle di ulteriori verifiche interne al Governo».

LE FASCE GARANTITE
Ama L’Aquila 6.30/8.30 - 13.10/17.10; Gtm Pescara 6.00/9.00 - 12.00/15.00; La Panoramica Chieti 6.00/9.00 - 12.00/15.00; Baltour Teramo 6.00/9.00 - 13.00/16.00.
Per i servizi extraurbani: Arpa 5.30/8.30 - 13.30/16.30; Fas 6.00/9.00 - 12.00/15.00; Di Fonzo 5.00/8.30 – 13.00/15.30; Napoleone 5.30/8.30 - 13.30/16.30; Cerella 5.00/8.30 - 13.00/15.30; Satam 7.00/10.00 – 12.00/15.00; Tessitore 6.00/9.00 - 13.00/16.00; Di Giacomo Angelo Domenico & C. snc 5.00/8.30 - 13.00/15.30; Centro Turistico Del Gran Sasso Intera prestazione lavorativa.

IN ABRUZZO ADESIONE AL 90% 
Rispecchia la percentuale nazionale l'adesione, in Abruzzo, allo sciopero del trasporto pubblico locale. La conferma viene dai dati forniti dal segretario generale della Fit-Cisl Abruzzo-Molise, Alessandro Di Naccio. Il rappresentante sindacale oggi ha partecipato a una manifestazione promossa a livello locale davanti alla sede della Regione Abruzzo, a Pescara, con Uil Trasporti e Faisa Cisal. C'erano una settantina di lavoratori delle aziende pubbliche e private d'Abruzzo che hanno voluto evidenziare in maniera pacifica le problematiche avvertite a livello locale. La Fit-Cisl sollecita un patto per i trasporti e l'argomento sara' al centro di un incontro che dovrebbe tenersi gia' domani con l'assessore regionale Giandonato Morra. Inevitabili i disagi per gli utenti, soprattutto per i pendolari. Non sono stati pochi, infatti, insegnanti e impiegati, ma anche altre categorie, che hanno preferito prendersi un giorno di ferie.
IN ABRUZZO ADESIONE AL 90%

Rispecchia la percentuale nazionale l'adesione, in Abruzzo, allo sciopero del trasporto pubblico locale. La conferma viene dai dati forniti dal segretario generale della Fit-Cisl Abruzzo-Molise, Alessandro Di Naccio. Il rappresentante sindacale oggi ha partecipato a una manifestazione promossa a livello locale davanti alla sede della Regione Abruzzo, a Pescara, con Uil Trasporti e Faisa Cisal. C'erano una settantina di lavoratori delle aziende pubbliche e private d'Abruzzo che hanno voluto evidenziare in maniera pacifica le problematiche avvertite a livello locale. La Fit-Cisl sollecita un patto per i trasporti e l'argomento sara' al centro di un incontro che dovrebbe tenersi gia' domani con l'assessore regionale Giandonato Morra. Inevitabili i disagi per gli utenti, soprattutto per i pendolari. Non sono stati pochi, infatti, insegnanti e impiegati, ma anche altre categorie, che hanno preferito prendersi un giorno di ferie.