LA VERTENZA

Tagli Vigili del fuoco L'Aquila: riunione in Prefettura riaccende ottimismo

La vertenza riguarda la rimodulazione degli organici

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1010

Tagli Vigili del fuoco L'Aquila: riunione in Prefettura riaccende ottimismo




L’AQUILA. Si è tenuto in Prefettura l'incontro tra i rappresentanti dell'amministrazione dei vigili del fuoco e il sindacato Conapo che nei giorni scorsi aveva attivato una vertenza per contestare il taglio degli organici. A presiedere la riunione, il prefetto Francesco Alecci.
La vertenza del sindacato dei vigili del fuoco è scaturita da una piano ministeriale di riordino degli organici delle sedi dei vigili del fuoco, recentemente fornito alle organizzazioni sindacali di categoria, che prevede, per la provincia dell’Aquila, una rilevante riduzione del personale in servizio.
Lo scenario più preoccupante, come si apprende dal Conapo, è rappresentato dalla sede di Avezzano dove oggi vi prestano servizio 36 vigili del fuoco in totale e il riordino previsto dal dipartimento prevede un taglio di 6 unità di personale in pianta organica.

«Abbiamo tra l'altro evidenziato al prefetto – spiega Elio D'Annibale, segretario provinciale del Conapo – come la bozza in discussione sia stata elaborata su dati errati, penalizzando il distaccamento di Avezzano. Gli atti in nostro possesso, infatti, dimostrano che il dato relativo alla media annua degli interventi svolti dalla sede di Avezzano è di gran lunga superiore a quello riportato nella bozza dal dipartimento dei vigili del fuoco».
«Questo valore – spiega il rappresentante sindacale – ha inciso pesantemente e negativamente sulla nuova classificazione attribuita al distaccamento Marsicano. Il direttore regionale dei vigili del fuoco, nella circostanza in rappresentanza dell'amministrazione, accogliendo la richiesta del prefetto ha assicurato che rappresenterà a livello centrale tutti i dati da noi forniti quali elementi da approfondire».

«Dal canto nostro – annuncia D'Annibale – dichiarandoci soddisfatti della posizione assunta dal rappresentante dell'amministrazione dei vigili del fuoco, abbiamo sospeso temporaneamente lo stato di agitazione in attesa di una successiva elaborazione della bozza di classificazione dei distaccamenti che, speriamo, non continui a penalizzare la sede di Avezzano».