AMBIENTE

Fiume Tordino: schiuma, colore anomalo e odore nauseabondo: scatta la denuncia

Esposto del Wwf: «qualcuno ci dica cosa è accaduto»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1856

Le immagini del Wwf

Le immagini del Wwf

TERAMO. Ieri Claudio Calisti, presidente del Wwf Teramo ha presentato al comando provinciale del Corpo Forestale, alla polizia dell’amministrazione Provinciale di Teramo ed al comando dei Vigili Urbani di Teramo un esposto nel quale vengono segnalati due casi di presunta alterazione delle acque del fiume Tordino. Nei giorni scorsi alcuni cittadini avevano inviato numerose segnalazioni al Wwf circa la presenza nelle acque del fiume, in località Cona ed in località Ponte a catena, di sostanze non identificate che avrebbero causato il manifestarsi di schiuma, cattivi odori e un’insolita colorazione del corso del fiume. Alcuni volontari del Wwf hanno provveduto ad effettuare un controllo di quanto segnalato scattando anche alcune fotografie che sono state trasmesse agli organi di vigilanza.

Nella giornata di ieri i volontari hanno anche contattato agenti della Polizia provinciale, accompagnandoli in un sopralluogo nelle aree interessate. È stato così possibile verificare che effettivamente le acque del fiume risultano di colore alterato, con presenza di schiuma e un persistente cattivo odore.

«Non è certo la prima volta che segnaliamo casi di inquinamento delle acque dei nostri fiumi», evidenzia Claudio Calisti. «Purtroppo i nostri corsi d’acqua sono sottoposti ad attacchi continui che determinano una profonda alterazione di questi ecosistemi estremamente delicati. L’inquinamento, peraltro, non resta localizzato nelle aree colpite, ma ovviamente viene trasportato dalle acque e finisce per arrivare al mare determinando problemi anche alla balneabilità. Abbiamo chiesto agli organi di polizia di agire per quanto di loro competenza al fine di individuare la fonte dell’eventuale inquinamento nonché le eventuali responsabilità. Il Wwf è intenzionato a seguire questa vicenda e si aspetta che si giunga alla risoluzione delle due problematiche segnalate».