SALUTE

Pescara, apre il centro di ascolto psicologico gratuito

Ogni giovedì spazio alle difficoltà dei cittadini

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5926

Pescara, apre il centro di ascolto psicologico gratuito





PESCARA. Aprirà i battenti giovedì prossimo, 23 gennaio, il Centro di Ascolto psicologico istituito con il patrocinio del Comune di Pescara presso la sede della Circoscrizione Castellamare, in viale Bovio.
Si tratta di un servizio gratuito che verrà svolto ogni giovedì, dalle 15 alle 17, dall’équipe dell’Associazione Psyché. Non ci saranno sedute di psicoterapia, ma ci saranno professionisti disponibili ad ascoltare i problemi dell’utenza che magari sta attraversando un momento di crisi personale legato a una separazione, a una difficoltà genitoriale, allo stress da lavoro, e che ha bisogno di rapportarsi con qualcuno capace di ricondurre il problema nella giusta dimensione. «Un servizio che, di fatto, nei tempi di forte criticità che stiamo fronteggiando, potrebbe essere utile a tutti e che l’amministrazione comunale ha accolto con entusiasmo», spiega il vicesindaco Berardino Fiorilli.
«Lo Sportello – ha chiarito la psicologa Chiara Alcini – è uno spazio in cui un’équipe di psicologhe offrirà il giusto supporto a chi sta vivendo un momento di forte difficoltà, una realtà ancor più importante in un contesto storico di crisi e di precarietà lavorativa, in cui le persone vengono troppo spesso marginalizzate ed escluse dalle opportunità di benessere e di miglioramento della qualità della vita e tendono a rinunciare a servizi e consulenze che potrebbero aiutarli a superare situazioni che mettono a dura prova la propria resistenza personale. Noi abbiamo iniziato nel 2009, lavorando nelle scuole, con gli studenti e con i genitori e ci siamo resi conto dell’esistenza di un’esigenza reale sul territorio».
Presso il centro si potranno richiedere colloqui per migliorare la propria autostima, per il supporto alla genitorialità, la crescita personale, la prevenzione e l’intervento nelle nuove dipendenze, per prendere consapevolezza delle proprie risorse al fine di affrontare i problemi del quotidiano, e poi uno spazio destinato anche ai ragazzi in crisi di identità e difficoltà nel periodo adolescenziale, o coppie in crisi o con difficoltà nella fase della separazione; infine supporto a persone sole, in difficoltà relazionale nella sfera privata o nel lavoro.
Nel Centro ruoteranno sei psicologhe, ossia Chiara Alcini, Carmela Di Blasio, Federica Mazzatenta, Anna Maria Marrese, Alice Manente e Grazia Angelucci.