LA SENTENZA

Abruzzo. Violò obbligo dimora, Fabrizio Corona condannato a Lanciano

Tre mesi e 10 giorni reclusione commutati in 25mila euro ammenda

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3132

Abruzzo. Violò obbligo dimora, Fabrizio Corona condannato a Lanciano

LANCIANO. Il giudice monocratico di Lanciano, Francesco Marino, ha condannato Fabrizio Corona a tre mesi e dieci giorni di reclusione per violazione delle norme di sorveglianza speciale.
La pena è stata commutata in 25 mila euro di ammenda. Il fatto risale all'ottobre del 2012. L'ex fidanzato di Belen era stato denunciato dalla polizia di Lanciano per violazione dell'obbligo di dimora dalle 21,00 alle 7,00, partecipando a una serata di spettacolo in un bar di Lanciano, il 5 ottobre 2012. L’imprenditore era stato regolarmente autorizzato dai magistrati per una trasferta di lavoro a Roma; poi, prima di rientrare a Milano, aveva deviato su Lanciano per prendere parte ad una serata ampiamente pubblicizzata, la quale aveva fatto il pienone di fans.
Nel corso dell' evento al bar Roka, Corona era stato identificato e denunciato dagli agenti di polizia. Attualmente Corona sta scontando nel carcere di massima sicurezza di Opera una condanna definitiva di 13 anni.
L’imprenditore è stato oggetto di numerosi procedimenti penali: tra il 2009 e il 2013 è stato condannato in via definitiva (ovvero passata in giudicato) per aggressione a pubblico ufficiale, estorsione e tentata estorsione, estorsione aggravata e trattamento illecito di dati personali, detenzione e spendita di banconote false e detenzione e ricettazione di una pistola.
Ha peraltro ancora dei procedimenti in corso per bancarotta ed evasione fiscale, corruzione, diffamazione, truffa e appropriazione indebita.