GIUSTIZIA AGLI SGOCCIOLI

Tribunali: centinaia le adesioni alla marcia pro-referendum

Mobilitazioni ad Avezzano e Sulmona

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1001

Tribunali: centinaia le adesioni alla marcia pro-referendum




AVEZZANO. Centinaia le adesioni alla marcia pro-referendum in difesa del Tribunale di Avezzano.
La manifestazione - promossa da Comune e comitato pro-referendum - in agenda oggi alle 17.30, mirata a far sentire il «fiato sul collo» ai togati della Corte Costituzionale, chiamati a decidere sul voto popolare (15 gennaio) chiesto da nove Regioni, registra adesioni a tutto campo.
Saranno presenti tutte le amministrazioni comunali della Marsica, con l'aggiunta di Peppino Ranalli, primo cittadino di Sulmona. Nel capoluogo peligno ci sarà una manifestazione analoga al mattino. In marcia ad Avezzano, parlamentari abruzzesi, rappresentanti di Regione, Provincia, Ordini professionali, Associazioni di categoria e di volontariato, sindacati, confraternite, scuole e tanti cittadini.
«Questa è una battaglia che va combattuta insieme - commenta il sindaco di Avezzano, Gianni Di Pangrazio - per dire no all'ennesima spoliazione istituzionale della Marsica fatta da burocrati ministeriali che nulla hanno a che fare con i territori».
Fra tre giorni dalla decisione finale della Corte Costituzionale, quindi, la Marsica scende in strada per il Referendum.
«La manifestazione rientra tra quelle programmate congiuntamente in tutta Italia dalle nove Regioni e dal coordinamento nazionale dei comitati territoriali - afferma Fabiana Contestabile - per spingere la Corte Costituzionale ad ascoltare la voce di 23 milioni di cittadini che, attraverso i Consigli regionali, hanno chiesto il Referendum per la difesa di un diritto sancito dalla Costituzione: la giustizia».
La carovana pro-Referendum, con in testa gli studenti seguiti da autorità e sindaci cinti dalla fascia tricolore, partirà dal municipio di Avezzano e percorrerà via Mazzini, dove, davanti alla Scuola, è prevista l'accensione delle fiaccole che saranno portate dagli studenti. La manifestazione proseguirà su via Diaz, Corso della Libertà, via Bagnoli, via Garibaldi e via Corradini, fino a raggiungere il Tribunale. Ci sarà poi la veglia fino a notte.