TRASPORTO PUBBLICO

Trasporti, lunedì sciopero di 4 ore

«Primo di una lunga serie di proteste»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1025

deposito bus gtm pescara

Deposito Gtm




ABRUZZO. Disagi oggi alla mobilità pubblica per lo sciopero indetto da tutti i sindacati dalle 9 alle 12.
Lo sciopero generale viene annunciato unitamente dalle associazioni sindacali Filt Cgil, Filt Cisl, Uiltrasporti, Ugl Autoferrotranvieri e Faisa: le cinque organizzazioni si uniscono nella protesta, ritenendo insufficiente l’offerta del Ministero del lavoro per sbloccare la trattativa contrattuale. Per niente soddisfatti gli operatori dei trasporti pubblici, che non ci stanno a quanto stabilito dalla nuova vertenza contrattuale.

Le organizzazioni sindacali affermano: «è necessario che il negoziato contrattuale riprenda nell'ambito del nuovo contratto della mobilità e si chiuda in tempi rapidi». Continuano sostenendo che andranno verificati nel merito gli elementi elencati dal Ministero dei Trasporti sul sistema di finanziamento e di regolazione del settore e sul suo assetto. Proprio queste tematiche sono state oggetto di confronto in Conferenza Unificata (Governo, Regioni, Enti Locali) e potrebbero sfociare a breve in provvedimenti legislativi.
Sciopero anche alla Gtm: gli autisti si fermano tre ore dalle 9 alle 12, mentre il personale a terra incrocia le braccia nelle ultime quattro ore di ciascun turno.
Quella di oggi è la prima di una serie di iniziative di lotta dei sindacati Filt/Cgil, Fit/Cisl, Faisa/Cisal e Ugl autoferro che annunciano uno sciopero di 8 ore a gennaio se non avranno risposte adeguate alle loro richieste.
«Nel bilancio della Gtm – denunciano i sindacati - non ci sarà la voce "premio di risultato dipendenti" per consentire all’azienda di chiudere in pareggio. Tutto questo a dispetto del costante impegno dei lavoratori per offrire il migliore dei servizi e andare incontro alle richieste aziendali per essere più efficienti. Ma com’è possibile che l’azienda si trovi in difficoltà economiche nonostante le continue "lodi" sulle capacità manageriali della dirigenza?».
L'assessore Morra ha convocato le organizzazioni sindacali per giovedì 19.