LA SITUAZIONE

Emergenza allagamenti Abruzzo: esonda il Pescara ma si tira il fiato per ora

Notte tranquilla senza particolari nuove criticità. Lo stato di allerta resta elevato

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

11911

Emergenza allagamenti Abruzzo: esonda il Pescara ma si tira il fiato per ora

Foto: Max Freddo Di Paolo




ABRUZZO. La grande paura di ieri sembra essere ormai alle spalle. Il cielo sereno su gran parte della regione sta dando qualche ora preziosa di respiro alla macchina dell’emergenza. Si contano danni, la parola ora passa alla politica per la solita roulette dei risarcimenti e dello stato di calamità.
Ma è ancora emergenza e ci vorranno diversi gironi per ritornare alla normalità. Sono ancora molte le persone che sono fuori casa e accolte in strutture di emergenza.

Ieri sera a Pescara il fiume è esondato come non faceva dal 1992 quando pure ci fu tanta paura e danni. Ha invaso le golene nord e sud, e' scattato, da parte del Comune di Pescara, l'ordine di sgombero di tutte le attivita' produttive che insistono, a Pescara, a ridosso del corso d'acqua, con l'evacuazione anche delle famiglie che abitano al pianterreno di via Aterno e via Raiale. Tanti cittadini hanno trovato una sistemazione autonoma presso parenti e amici, e molti altri si sono mostrati restii a lasciare le proprie case.
A prelevarli sono stati i pullman messi a disposizione dalla Gestione Trasporti Metropolitani, e al PalaRigopiano è stata garantita l'assistenza necessaria, con brandine, coperte e pasti caldi.
Qui sono arrivati i primi sfollati ormai nelle prime ore del 2 dicembre 2013 quando il Villaggio Alcyone è stato stato sgomberato per paura del torrente Fossovallelunga impetuoso come non mai.
A Pescara è stato sgomberato il canile di via Raiale. E' stato disposto il trasporto dei cani presso lo Stadio Adriatico-Cornacchia. In serata e' stata disposta la chiusura al traffico del sottopasso del ponte di Capcchietti e sono state sgomberate alcune abitazioni situate in via Monte Carmelo.
Sempre ieri sera dalla Protezione civile Regionale, hanno annunciato dal Comune di Pescara, e' arrivata una nuova segnalazione di allerta meteo per la giornata di oggi, con rischio di nuovi allagamenti e di piene fluviali con possibili fenomeni di tracimazione o rottura degli argini.
Dal Comune di Montesilvano invece tiravano il fiato perché il fiume Saline già in serata era sceso di pochi centimetri ma è stata una giornta campale per riuscire a dare assistenza alle persone che chiedevano aiuto. Anche qui i danni sono ingenti e le strade non sono tutte praticabili. Una frana sul colle di Montesilvano è visibile da lontano.
Allagamenti negli scantinati e nei garage si sono verificati un po' ovunque - particolarmente critica la situazione nei pressi della via Vestina - mentre frane e smottamenti hanno creato problemi soprattutto nella zona di Montesilvano Colle, le cui strade sono state per gran parte della giornata impraticabili. Oltre 130 le donne e gli uomini impegnati per far fronte all'emergenza, tra Protezione Civile, Carabinieri, Vigili del Fuoco e Croce Rossa. 

Scuole chiuse a Pescara anche domani. Lo ha detto il sindaco, Luigi Albore Mascia, che sta coordinando dal Centro operativo comunale (Coc) le operazioni di soccorso e monitoraggio della situazione in città dopo le piogge alluvionali di ieri. «Domani le scuole resteranno ancora chiuse, ma con i tecnici del Comune provvederemo ad effettuare alcuni sopralluoghi per verificare l'ulteriore agibilità dei plessi scolastici. Se non ci saranno problemi, giovedì riprenderanno le lezioni nelle scuole di ogni ordine e grado», ha riferito il primo cittadino. Il sindaco ha anche sottolineato come la macchina dei soccorsi abbia funzionato a dovere.

 Il vice sindaco e assessore alla Protezione Civile, Berardino Fiorilli, prima di partecipare a una riunione in Prefettura, ha aggiunto che «resta la massima attenzione per il livello del fiume Pescara, anche se rispetto alla scorsa notte la situazione è leggermente migliorata. Per quanto riguarda le zone evacuate ieri a Villaggio Alcyone, via Raiale, via Aterno, nelle prossime ore le famiglie potrebbero, d'obbligo usare il condizionale, iniziare a rientrare nelle proprie abitazioni. Stiamo lavorando - ha concluso Fiorilli - nelle strade collinari dove ci sono stati degli smottamenti»


ROCCAMORICE
Più critica è la situazione di Roccamorice, in provincia di Pescara - 1.200 residenti -, isolato a causa di due estese frane che hanno reso impraticabili le strade provinciali 64, all'ingresso del paese, e 65b, variante di Abbateggio.
Attualmente, quindi, il centro non è raggiungibile. Il presidente della Provincia di Pescara Guerino Testa ha fatto un sopralluogo sulle frane con le autorità della zona, i carabinieri, i vigili del Fuoco.

CROLLI A BUSSI E ABBATEGGIO
Due crolli parziali di abitazioni disabitate si sono verificati a Bussi e ad Abbateggio. Ne danno notizia i carabinieri della compagnia di Popoli, intervenuti sul posto nel pomeriggio, e rassicurano sul fatto che non ci sono feriti ne' per questi episodi ne' per le altre emergenze, legate per lo piu' alla viabilita', nella Val Pescara.
Si sono verificati due smottamenti stradali, uno a Bussi e una sulla strada comunale che conduce da San Valentino a Piano D'Orta, in localita' Cavone. Un altro fronte franoso si e' verificato a Roccamorice, e il fiume Pescara continua ad essere fuori dagli argini tra Scafa e Manoppello. Le scuole restano chiuse in alcuni comuni della Val Pescara e nel pomeriggio sono state evacuate altre 39 persone tra Scafa e Bussi, oltre quelle evacuate questa mattina a Scafa.


VIABILITA’ IN PROVINCIA DI PESCARA
Già ieri l’attività della Provincia di Pescara è stata intensa per cercare di ripristinare al meglio la viabilità sulle strade di competenza.
E’ stato però necessario chiudere al traffico alcuni tratti, dove si sono verificate delle frane. Ecco quali sono le strade interessate - in talune zone - alle chiusure: Sp 1 tra Citta' Sant'Angelo ed Elice in contrada Villa Cipressi (km 14 + 300); Sp 10 all'ingresso e all'uscita del centro abitato di Farindola; sr 16 bis nei pressi del cimitero di Spoltore, in direzione Cappelle, nei pressi di Fosso Grande; Sp 33 nei pressi dell'abitato di Civitella, sotto lo zoo parco La Rupe; Sp 51 tra Torre de' Passeri e Pietranico; Sp 64 all'ingresso di Roccamorice; Sp 65b, variante di Abbateggio; La situazione, pero' - riferisce una nota dell'uffuicio stampa della Provincia - e' in continua evoluzione, viene aggiornata e monitorata dai tecnici in maniera costante, e solo nei prossimi giorni si potra' mettere a punto un bilancio definitivo perche' proseguono le segnalazioni dal territorio.
In via precauzionale, inoltre, sono stati chiusi dalla Provincia alcuni ponti, sempre di competenza provinciale: Sp 3 ponte sul fiume Fino, tra Picciano e Elice; Sp 35 Catignano - Tarallo, ponte in corrispondenza del fiume Nora; Sp 41 Ponte delle Fascine a Cepagatti, in prossimita' del centro commerciale Megalo'; sp 57 ponte sul fiume Pescara in localita' Manoppello Scalo; Sp 73 ponte della variante di Torre de' Passeri; Ponte della Bretella tra il raccordo autostradale di Chieti e la sr 602, nel territorio di Cepagatti. 

MONTESILVANO - REVOCATA ORDINANZA DI SGOMBERO

Il sindaco di Montesilvano, Attilio Di Mattia, ha revocato questa mattina parte dell’ordinanza firmata ieri in cui si disponeva l’evacuazione di persone dalle abitazioni in zona considerata a rischio esondazione. Resta però confermata la chiusura della viabilità stradale.

Il sindaco annuncia inoltre che le portate a monte del fiume Saline, riguardanti il fiume Fino nel fiume Tavo sono in fase decrescente e notevolmente inferiori sia ai picchi registrati nella giornata di ieri sia a quelli registrati oggi. Dunque il livello del fiume Saline è in fase decrescente.

L’andamento dei dati della quota di invaso della diga di Penne rilevati nel corso della giornata, dimostrano, nelle ultime ore, una stazionarietà dei volumi in ingresso e in uscita dell’invaso. Inoltre le condizioni meteo attestano un miglioramento complessivo già in corso nel bacino della diga di Penne. La situazione sta tornando dunque alla normalità. 


PROVINCIA DI TERAMO
Nelle ore serali, la situazione si è gradualmente stabilizzata, per effetto della riduzione delle precipitazioni  e, quindi, della portata dei corsi d’acqua tuttora significativa seppure rientrata al secondo livello di preallarme. Continua comunque il monitoraggio ed il controllo del territorio al fine di fronteggiare possibili, negative evoluzioni dei fenomeni idraulici ed idrogeologici che hanno interessato l’intero territorio della provincia. Attivi, anche nella notte, il Centro Coordinamento Soccorsi della Prefettura (FF.OO., Vigili del Fuoco, 118, CRI, Volontariato P.C., Enti gestori Strade e dei servizi essenziali) ed i Centri Operativi dei Comuni. Nella giornata di ieri tuttavia praticamente quasi tutti i corsi d’acqua della provincia hanno dato problemi, hanno rotto gli argini o esondati creando problemi.

Le situazioni più gravi si sono verificate nel Comune di Martinsicuro dove sono state sgomberate 100 persone e 17 sono ospiti presso il Palasport); nel Comune di Cermignano, Loc. Marano, dove è stata sgomberata una famiglia; nel  Comune di Bellante, C.da Chiareto, tre famiglie, per frana; nel                       Comune di Arsita, una famiglia, per frana.
Rientrata la situazione di Molino San Nicola, sempre attenzionata.
Il Sindaco di Montefino ha disposto la sospensione delle attività didattiche anche per domani.    

 
VIABILITA’ IN PROVINCIA DI TERAMO
Queste sono le strade  interdette o con criticità:
SP 37/A DI COLLEDORO: CHIUSA IN VARI TRATTI A CAUSA DI SVERSAMENTI ; LAVORI IN CORSO;
SP 365: TRATTI BISENTI-CASTIGLIONE M.R. IN LOCALITA’ SAN NICOLA E PROSSIMITA’ CIMITERO DI BASCIANO, CHIUSI PER SMOTTAMENTI ; IN CORSO LAVORI DI RIMOZIONE;
SP 35 DI CHIOVIANO: CHIUSA IN TRATTI  VARI PER PRESENZA DI ALBERI IN CARREGGIATA E FRANE,; IN CORSO LAVORI DI RIMOZIONE;
SP 19/A DI MIANO: FRANA DI VALLE IN LOCALITA’ VILLA ROMITA; LAVORI IN CORSO DI RIMOZIONE,
SP 553 LOCALITA’ CAPO RIPE CHIUSA PER SMOTTAMENTI
SP 23 : TRATTO CASTELNUOVO –CELLINO : CHIUSA PER FRANE;
SP 77 : FONDOVALLE PIOMBA: CHIUSA PER EROSIONE
SP 27: DI CASOLI: SOTTOPASSO A 14 CHIUSO PER ALLAGAMENTO
SP 13: LOCALITA’ RIPATTONI DI BELLANTE : SENSONICO ALTERNATO ;
SP12: LOCALITA’ COLLERENTI  PONTE SUL SALINELLO CHIUSO A SCOPO PRECAUZIONALE;
SP  1: CHIUSA PER EROSIONE DEL FIUME TRONTO IN PIU’ PUNTI
SP 5/F DI CORROPOLI CHIUSA PER ESONDAZIONE AFFLUENTE DEL VIBRATA
SP 1/F  TORANO:  CHIUSA PER FANGO IN CARREGGIATA
SP 8/C LOCALITA’ TAVOLACCI ESONDAZIONE DEL TORRENTE GOSCIO
SP 8/A DEL LAGO VERDE: CHIUSA PER EROSIONE SPONDALE DEL TORRENTE  VIBRATA
SP 1/A CONTROGUERRA TRONTO:  CHIUSA PER FRANE E ALBERI IN CARREGGIATA;
SP 25/A LOCALITA’ CASE MOLINO : EROSIONE DEL FIUME TORDINO
SP 25 LOCALITA’ GUZZANO CHIUSA PER FRANA
SP 48 LOCALITA’ TORRICELLA SICURA-BIVIO SAN VENANZIO, INTERROTTA PER FRANE;
SP 49C VALLE INQUINA – PREVENISCO  CHIUSA PER FRANE
SP 49/D TRATTO MORRICE VALLE CASTELLANA CHIUSA PER FRANA
SP 34 COLLE MESOLE: CHIUSA
SP 19/F SARDINARA: INTRANSITABIL EPR FANGO ZONA FOSSO S. ANTONIO
SP 8: LOC. FAVALE VILLARICCI -CHIUSA CAUSA ESONDAZIONE FOSSO GOSCIO
SP 45/B DI TOTTEA – CHUSA PER FRANA
SP DI SENARICA – CHIUSA PER FRANA
SP  DI VILLABROZZI – CHIUSA PER FRANA
SP 47 LOC. CORTINO E CUNETTA – CHIUSA PER FRANA
SP 553 LOC. CASCIONELLA – CHIUSA
SP n. 43 per Pietracamela – dopo la recente riapertura, nuovamente chiusa per frane;
SP 43 A Fano Adriano/Intermesoli per Pietracamela – aperta solo corsia per mezzi di soccorso verso             Pietracamela.

ANAS confermata l’interdizione al traffico delle Statali 80 e, 81

Molte le strade comunali interdette nei comuni di  
Alba Adriatica,  Arsita,Basciano, Cermignano, Civitella del Tropnto, Castelli, Crognaleto, Montefino, Morro D’Oro, Mosciano Sant’Angelo, Teramo, Valle Castellana

DETTAGLIO VIABILITA' CHIETI

S.P. 2 - Tricalle Francavilla - Via Frentani Chiusa al traffico dalla notte per smottamenti di terreno e caduta alberi
S.P. 8 - Chieti Roccamontepiano Chiusa al traffico per riversamenti di terreno in località Riponi
S.P. 7 - Traversa di San Giovanni Teatino Presenza di smottamenti di terreno sulla sede stradale
S.P. 14 ex SS 81 località Costa Cola Strada chiusa per pericolo crollo ponticelli
S.P. 14 ex SS 81 località Pozzo Nuovo Strada chiusa per allagamento
Ponte sul Fiume FORO sulla S.P. 14 ex SS 81 Strada chiusa per allagamento e pericolo esondazione fiume Foro
S.P. 39 nel tratto Canosa Sannita - Arielli Strada chiusa per frana
S.P. Fondo Valle Dentalo in agro di Casacanditella Strada invasa dal fango e dai detriti
S.P. 21 Sbraccia Presenza di fango e allagamenti sulla carreggiata - strada interrotta
S.P. 1 Madonna della Vittoria Presenza di detriti sulla carreggiata
S.P. Vacri Semivcoli Presenza di smottamenti vari
S.P. 95 Casoli - Fara San Martino Presenza di ristagno di acque meteoriche sulla carreggiata
S.P. Ripari di Giobbe Presenza di smottamenti
S.P. Tollo Villa san Leonardo Presenza di smottamenti
S.P. Pelusi Presenza di smottamenti
S.P. Reginaldo Interrotta per presenza di smottamenti estesi
S.P. Chieti - Villamagna Strada interrotta per esondazione del fiume ALENTO al Km 2+00
S.P. 162 Carpineto - Castiglione in Comune di Guilmi Strada interrotta a seguito di caduta di massi sulla sede stradale
S.P. 150 FV Sinello 2 - in Comune di Guilmi Strada interrotta per frama al Km 16+800
S.P. 150 FV Sinello 2 - in Comune di Gissi Strada interrotta per presenza di fango sulla carreggiata
S.P. 152 Castiglione - Crocetta di Colledimezzo Transito a senso unico alternato per cedimento muro di sostegno fra il Km 1 e il Km 2 +00
S.P. 119 Sangritana in agro di Colledimezzo Strada interrotta fra il Km 37 e 38+00 per presenza di smottamento sulla carreggiata
Ponte Guastacconcia in Comune di Paglieta sulla S.P. 97 Bonifica di Mozzagrogna Ponte chiuso al traffico a scopo precauzionale
Ponte Nuovo del Sangro sulla SP 111 Ponte attenzionato per eventuale chiusura cautelativa in relazione agli sviluppi della situazione metereologica
Ponte sul Fiume Aventino in località Guarenna di Casoli Ponte attenzionato per eventuale chiusura cautelativa in relazione agli sviluppi della situazione metereologica
Ponte sul Fiume Aventino in agro di Civitella MR località Ciclone Restringimento di carreggiata per pericolo di frana e smottamento
S.P. 127 Paglieta - Atessa Chiusa al traffico per smottamenti sulla carreggiata
S.P. 100 Pedemontana in Zona Industriale di Casoli Chiusa al traffico per Allagamenti
S.P. 133 Villa S. Maria - Pennadomo Chiusa al traffico per rimozione detriti e fango
S.P. 132 Civitaluparella - Montenerodomo Transito a senso unico alternato per presenza di smottamenti
S.P. 96 Vallevo' in agro di Rocca San Giovanni Interrotta per smottamenti e frane
S.P. 81 - San Vito Rocca San Giovanni - Fossacesia A tratti interrotta al traffico
S.P. 77 Murata Transito a senso unico alternato per presenza di una frana
S.P. 70 San Vito - San Leonardo Interrotta al traffico nel tratto S. Apollinare - San Leonardo
S.P. 83 - Verì località Mancini di San Vito Chietino Transito a senso unico alternato per presenza di una frana
S.P. 79 Castellana in agro di Treglio Chiusa al traffico per presenza di una frana
S.P. ex SS 84 in agro di Treglio Transito a senso unico alternato per presenza di smottamenti sulla carreggiata
S.P. ex SS 86 Istonia in agro di Guardiabruna Presenza di smottamento di terreno sulla carreggiata
S.P. 202 Torrebruna - FV Trigno in agro di Celenza s T Abbassamento di parte della carreggiata per un tratto di circa 30 mt - traffico a senso unico

++++ L'ALLARME LANCIANTO 3 GIORNI FA

++++ IL DRAMMA ALL'ALBA: "STATE A CASA"

++++ MUORE UNA DONNA ANNEGATA NELL'AUTO

++++ LE FOTO DELLA MATTINA

++++ IL FIUME PESCARA FA PAURA

++++ LA CRONACA DEL POMERIGGIO IN TEMPO REALE

++++ L'ORDINE DI SGOMBERO LUNGO IL FIUME

++++ SCENDE LA NOTTE SU PESCARA: OCCHI PUNTATI SUL FIUME