EMERGENZA PERPETUA

Maltempo Abruzzo, scuole chiuse martedì 3 dicembre

Su Facebook polemiche contro i sindaci

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

16194

Maltempo Abruzzo, scuole chiuse martedì 3 dicembre




ABRUZZO. Scuole chiuse per la terza volta in dieci giorni in Abruzzo.
Anche con questa nuova (e annunciata) ondata di maltempo, alcuni sindaci hanno preferito chiudere i complessi scolastici per la gioia degli studenti. E nuove ordinanze sono già state firmate anche per la giornata di domani.
Stamattina alcuni sindaci si sono mossi per tempo, altri in ritardo. Altri ancora non hanno valutato con tempestività il da farsi e hanno lasciato le scuole aperte, ritrovandosi così sommersi da critiche via Facebook, diventato per molti un canale ufficiale per comunicare con i cittadini.
Ne sa qualcosa il primo cittadino di Francavilla al Mare, Antonio Luciani, che questa mattina, alle 7, ha annunciato che le scuole erano aperte perché era ormai «troppo tardi per chiuderle» ma ha invitato tutti a restare a casa visto le critiche condizioni della viabilità urbana ed extraurbana. Studenti sollevati ma insegnanti nel panico in quanto senza ordinanza firmata dovrebbero recarsi puntualmente a scuola. Qualcuno si è avventurato, qualcuno ha rinunciato. Per i primi doppia beffa perché alle 11.11 è arrivato un nuovo aggiornamento del sindaco: «E' stata emessa l'ordinanza di chiusura delle scuole di ogni ordine e grado e dell'asilo nido comunale».
Polemiche hanno travolto anche il primo cittadino di San Giovanni Chietino, Luciano Marinucci: anche lui questa mattina ha lasciato le scuole aperte: «la viabilità, alle 7.00 di questa mattina, non era compromessa né vi erano condizioni di emergenza per disporre questo provvedimento», si legge in una nota del Comune. «Anche il preside, che ha incontrato il sindaco alle 7.30, è stato d'accordo con questa valutazione. Infatti le lezioni si sono avviate regolarmente: solo con il passare delle ore la situazione è peggiorata e in considerazione dell'aggiornamento del bollettino della Protezione Civile, è stata disposta la chiusura per domani da parte del Comune. Il prefetto poi poco fa ha vivamente consigliato la chiusura di tutte le scuole».
Scuole aperte anche a Chieti: il sindaco Umberto Di Primio ha dovuto fronteggiare diversi contestatori via Facebook: ovvero chi arriva da fuori città e deve fare i conti con una viabilità disastrata, i pendolari che non hanno i mezzi pubblici a disposizione ma anche con chi a scuola soffre il freddo «per i termosifoni spenti, tanto voi ve ne state al calduccio nei vostri uffici». Una ragazza gli ha anche scritto: «Come si fa a dire che le scuole sono agibili!!! Cosa hanno sgomberato questa mattina al Galiani allora??? E nella scuola elementare Anna Maria Corradi perché hanno transennato un ala perché filtra acqua? ??» Ma Di primio è stato irremovibile: « In molti mi chiedono se le scuole sono aperte. Certo! Le attività didattiche NON sono state sospese...»

SCUOLE CHIUDE MARTEDI’ 3 DICEMBRE
Viste le polemiche e viste anche le previsioni di condizioni meteo avverse alcuni sindaci hanno già firmato le ordinanze di chiusura delle scuole per la giornata di martedì.
Istituti scolastici chiusi, dunque, a

Pescara, Manoppello, San Giovanni Teatino, Montesilvano, Penne, Atri, Spoltore, Montefino.

A Città Sant’Angelo in via precauzionale è stata chiusa solo il plesso di Marina (scuole primarie, dell’infanzia e distaccamento delle Medie) l’ordinanza del sindaco ha disposto non solo l’interruzione delle attività didattiche, ma la chiusura effettiva delle scuole.

Nelle prossime ore potrebbero arrivare altri provvedimenti.