CARCERE

Radicali Abruzzo, nasce il "Referente dei Detenuti"

Avrà compiti di ispezione, segnalazione, controllo

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

982

Francesco Lo Piccolo

Francesco Lo Piccolo



ABRUZZO. «I detenuti non potevano più attendere che la Regione si decidesse a nominare il Garante e così abbiamo provveduto noi».
Con queste poche parole, Alessio Di Carlo, segretario di Radicali Abruzzo, ha annunciato l'iniziativa della istituzione del “Referente dei Detenuti”.
«Abbiamo ricercato – ha detto l'esponente radicale – una figura di indiscusso profilo nel campo della difesa dei diritti umani e della attività di volontariato in favore dei detenuti, individuandola nella persona di Francesco Lo Piccolo, che già da anni è inserito stabilmente nella realtà penitenziaria abruzzese essendo presidente della Onlus Voci di dentro, che si occupa del reinserimento degli ex detenuti, e della cooperativa sociale Alfachi, che si occupa di creare occasioni di lavoro per detenuti ed ex detenuti».
Di Carlo ha spiegato che al Referente dei Detenuti spetterà il compito di svolgere le stesse mansioni di ispezione, segnalazione, controllo, iniziativa e proposta previste dalla legge regionale sul Garante dei detenuti, che la Regione, nonostante gli oltre due anni trascorsi dalla sua approvazione, non ha ancora attivato.
«Naturalmente – ha detto ancora il segretario di Radicali Abruzzo – per poter svolgere il suo incarico il Referente dei Detenuti dovrà essere affiancato dai parlamentari abruzzesi e dai consiglieri regionali che si renderanno disponibili ed a cui abbiamo inviato una lettera aperta in tal senso».
Di Carlo ha concluso auspicando che in ogni caso il Consiglio Regionale proceda, sin dalla prossima riunione del 3 dicembre, alla designazione della figura istituzionale, preannunciando che anche in tale ipotesi il Referente dei Detenuti sarà a disposizione, offrendo la propria esperienza in favore della popolazione carceraria abruzzese.