IL BILANCIO

Chieti, l’assessore Melideo difende il Bilancio di previsione

Attacco al centrosinistra: «noi stiamo risolvendo i problemi»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1519

Chieti, l’assessore Melideo difende il Bilancio di previsione

Melideo


CHIETI. Roberto Melideo, assessore alle Finanze del Comune di Chieti, dopo le polemiche sollevate per le critiche parte dei Revisori dei conti al Bilancio di previsione, attacca l’opposizione di centrosinistra che «non si accorge di puntare il proprio dito accusatore allo specchio quando discetta di argomenti gestionali di cui, invece, è l’unica responsabile».
«Occorre precisare infatti – dichiara Melideo - che gli elementi rilevati dai Revisori dei Conti – il cui parere è censorio, ma non sfavorevole e richiede ulteriori delucidazioni che permetteranno sicuramente di chiarire i rilievi mossi - sono gli stessi da noi segnalati fin dal nostro insediamento e affondano le loro radici in decenni di superficiale amministrazione che il centro sinistra non ha contribuito a risolvere».
Non solo l’amministrazione Di Primio sta affrontando i problemi con enormi sacrifici e senso di responsabilità, ma ha atteso che il quadro delle entrate fosse il più chiaro possibile per poter presentare un Bilancio di previsione attendibile.
«Il settore Ragioneria sta costruendo tutte le controdeduzioni per spiegare le scelte fatte: ogni singolo dirigente, le società partecipate Teateservizi e Chieti Solidale, nonché l’Istituzione teatrale, sono già da giorni in contatto con i Revisori dei Conti per spiegare nel dettaglio i dati forniti. Anche i debiti delle società partecipate sono in fase di riduzione – conclude l’assessore - per “Chieti solidale” stiamo attendendo la seconda tranche del decreto “salva imprese” in cui tali debiti erano stati inseriti e che darà, a breve, forte respiro alla società. La stessa dichiarazione di insussistenza dei debiti fuori bilancio è stata, in effetti, regolarmente trasmessa da ciascun settore e va a sanare l’ipotetica “mancanza” di documenti segnalata. Anche sulle riscossioni è stato dato un forte impulso, cosa che il centrosinistra non aveva fatto».
s. c.