Ricerca, sottosegretario Istruzione a L’Aquila: «oggi occasione per il territorio»

Convegno del Consorzio Capitank: «importanti passi avanti»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2370

Ricerca, sottosegretario Istruzione a L’Aquila: «oggi occasione per il territorio»




L’AQUILA. «Sono convinto che la ripresa di questo territorio passi necessariamente per la ricerca, per le importanti eccellenze che già esprime, come l'Istituto Nazionale di Fisica nucleare, il Gran Sasso science institute e il polo farmaceutico».
Lo ha detto il Sottosegretario al Ministero dell'istruzione, università e ricerca Gian Luca Galletti, oggi in visita all'Aquila, accompagnato dal Vice Presidente vicario del Consiglio regionale Giorgio De Matteis. Nel pomeriggio Galletti ha partecipato, nell'auditorium della Dompè, al convegno del Consorzio Capitank, a cui aderiscono 34 aziende del settore, le università abruzzesi e i principali istituti privati di ricerca, come il Mario Negri sud.
Il Sottosegretario era stato all'Aquila già la scorsa estate, per annunciare la nascita di un polo di ricerca nel settore farmaceutico in città, finanziato in parte con i fondi della ricostruzione post sisma, in parte con risorse aggiuntive messe a disposizione dal Miur.
«Rispetto alla volta scorsa - ha aggiunto Galletti - abbiamo fatto un importante passo avanti, mettendo intorno a un tavolo il Miur, il Ministero delle finanze, la Regione e il Consorzio Capitank. Ora dovremo studiare la forma giuridica più adatta per rendere operativo questo progetto, ma sono convinto che da qui nascerà un'opportunità che segnerà positivamente il futuro del territorio, qualificandolo come centro di riferimento nazionale, europeo e extra europeo, su cui fondare la rinascita della città, che non può e non deve riguardare solo la ricostruzione degli edifici».
Per De Matteis quella di oggi è una giornata storica, perché «dopo 20 anni - ha puntualizzato - finalmente si concretizza un programma che sembrava impossibile pensare fino a poco tempo fa. Al Sottosegretario Galletti va il merito di aver creduto in questo progetto, dimostrando il suo interessamento con la costante presenza all'Aquila negli ultimi mesi».