ACQUA TORBIDA

Aca, l’assemblea vota la revoca del presidente Cda

Avviso pubblico per l’individuazione dell'amministratore unico

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3683

Ezio Di Cristoforo

Ezio Di Cristoforo

PESCARA. A tre mesi dall’arresto del presidente del cda dell’Aca qualcosa si sta muovendo e i sindaci si sono allineati sulla stessa posizione: la decadenza dell’attuale cda.
Presidio di protesta ieri pomeriggio degli attivisti del Forum abruzzese dei movimenti per l'acqua, davanti alla sede dell'Azienda comprensoriale acquedottistica (Aca) di Pescara.
All’interno si è svolta l'assemblea dei soci chiamati a discutere, tra l'altro, delle modalità di risoluzione del rapporto con l'attuale presidente Ezio Di Cristoforo, dopo le vicende giudiziarie che lo hanno coinvolto, e dell'approvazione della bozza di regolamento per la nomina dei componenti del Cda.
Tra striscioni con le scritte "Sciogli l'Aca" e cartelli su cui si legge il termine "Dimissioni", i militanti del Forum hanno espresso «indignazione per una situazione non più tollerabile» avanzando «proposte concrete per cambiare strada al più presto verso una gestione efficace, trasparente e pubblica».
Per gli attivisti del Forum dell’acqua «nessuno si preoccupa di un'azienda che non funziona, ma tutti pensano alle poltrone».
Intanto all’interno l'assemblea dei soci (45 i sindaci presenti) ha votato all'unanimità la proposta, avanzata da un gruppo di soci di cui si è fatto portavoce il sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, che prevede la «revoca dell'attuale presidente del Cda per giusta causa» e di «individuare quale forma di governo quella dell'amministratore unico». Una decisione arrivata dopo le incertezze e le titubanze dei mesi scorsi quando sembrava quasi che l’arresto del presidente in carica non avrebbe prodotto conseguenze.
La proposta votata dall'assemblea prevede, inoltre, di demandare agli organi competenti la pubblicazione dell'avviso per la individuazione dell'amministratore unico e di indicare quale termine perentorio, non derogabile, per la pubblicazione dell'avviso il giorno 31-10-2013.
Nel corso della riunione è stata anche votata l'integrazione dell'ordine del giorno della prossima assemblea, prevista per il 22 novembre, per quanto riguarda la "nomina dell'amministratore unico e determinazione del compenso". Nel corso dell'assemblea, i soci hanno votato a maggioranza anche la presa d'atto delle dimissioni del consigliere Concetta Di Luzio. Sono stati inoltre ritirati i punti relativi all'approvazione della bozza di Regolamento per la nomina dei componenti del Cda di Aca Spa in House Providing e la nomina dei componenti del Cda e del Collegio Sindacale, che verranno esaminati nella prossima seduta.