SANITA'

Ortona, uno sportello antiviolenza in ospedale

Prima esperienza in Abruzzo al "Bernabeo"

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3114

Ortona, uno sportello antiviolenza in ospedale





ORTONA. Per la prima volta in Abruzzo un cento antiviolenza viene accolto all'interno di un ospedale.
Accade al "Bernabeo" di Ortona, dove da sabato prossimo, 12 ottobre, sarà attivo uno spazio gestito da "Donn.è", l'associazione di promozione sociale che dallo scorso mese di febbraio ha istituito un centro antiviolenza per il bacino di utenza dell'Ortonese dopo essersi aggiudicata il relativo bando emanato dalla Regione Abruzzo.
La sinergia con l'Azienda Sanitaria scaturisce dalla comune volontà di offrire alle donne vittime di maltrattamenti e violenze la possibilità di essere adeguatamente assistite in un luogo che garantisce cure adeguate e condizioni di riservatezza assoluta, che possono facilitare, sotto il profilo emotivo, la richiesta di aiuto.
In ospedale, dunque, sarà inaugurato uno sportello con funzioni e servizi analoghi a quelli assicurati dalla sede principale del Centro antiviolenza, sito in località Feudo, la cui attività sarà illustrata nel corso dell'inaugurazione in programma per sabato alle ore 10.30 all'ingresso dell'ospedale.
Interverranno Francesco Zavattaro, Direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti, Gemma Andreini, Presidente della Commissione Pari opportunità della Regione Abruzzo, Nadia Di Sipio, consigliera comunale di Ortona impegnata nelle politiche di genere, Francesca Di Muzio, Presidente di "Donn.è" e numerosi rappresentanti delle istituzioni regionali, provinciali e cittadine.
Per l'occasione sarà allestita una mostra fotografica intitolata "Donna e terra" della foto reporter Romina Remigio.