ARRESTI

Immigrazione: permessi soggiorno irregolari, sette arresti

Perquisizioni dei Carabinieri tra Roma, Viterbo e L'Aquila

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1348

Immigrazione: permessi soggiorno irregolari, sette arresti



ROMA. I Carabinieri del Comando provinciale di Roma hanno disarticolato un'associazione criminale composta da cittadini italiani che, sfruttando la procedura d'emersione dal lavoro irregolare, la cosiddetta 'sanatoria per le badanti', riusciva a fare ottenere permessi di soggiorno a cittadini extracomunitari che non ne avevano titolo.
Sette le ordinanze di custodia cautelare (sei in carcere e una agli arresti domiciliari), che i Carabinieri stanno notificando dalle prime luci dell'alba e che si aggiungono alle 27 persone già denunciate nel corso delle indagini. Decine le perquisizioni, tuttora in corso, tra Roma, Viterbo e l'Aquila. Per tutti l'accusa è di associazione per delinquere finalizzata a favorire l'illegale ingresso e permanenza sul territorio nazionale di cittadini stranieri privi dei requisiti richiesti dalla normativa sul soggiorno. L'organizzazione si occupava del reperimento di cittadini stranieri da regolarizzare e di cittadini italiani disponibili a comparire quali falsi datori di lavoro, della realizzazione della falsa documentazione da utilizzare, della compilazione delle richieste di emersione e del loro inoltro allo Sportello unico per immigrazione del ministero dell'Interno. Ulteriori particolari saranno resi noti in tarda mattinata.