POLITICA E LAVORI

Abruzzo. Provincia Pescara, l’emendamento bipartisan che salva Guerino Testa

Gli ex dell’Idv aiutano il centrodestra?

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4015

Guerino Testa

Guerino Testa

PESCARA. Arriva in aula la prossima settimana il bilancio 2013 della Provincia di Pescara.
L’appuntamento fino a qualche giorno fa stava creando non pochi mal di pancia nella maggioranza azzurra di Guerino Testa che da tempo ormai gioca sul filo del rasoio e non ha più il vantaggio numerico minimo che gli consenta di governare in tutta tranquillità.
Dunque l’imminente appuntamento poteva apparire come uno scoglio davvero difficile da superare che avrebbe addirittura potuto aprire una crisi seria e ‘liberare’ prima del tempo il presidente Testa, sempre più impegnato, pare, a riflettere sulla sua futura candidatura a sindaco di Pescara.
Qualche giorno fa, però, la maggioranza ha firmato la sua salvezza, ovvero un emendamento bipartisan che blinderebbe la votazione sull’intero Bilancio e restituirebbe dunque a Testa i numeri utili per passare la votazione.
Una sfida difficile perché dopo l’emigrazione dei consiglieri Fli Teodoro e Pasquali – ora in minoranza - e quella del deluso Lino Ruggiero (oggi indipendente) la maggioranza si è ritrovata in grosse difficoltà numerica: 12 contro 13.
Gli ultimi avvenimenti però potrebbero far tornare i numeri a favore della maggioranza di Testa.
L’emendamento della salvezza porta, infatti, la firma dello stesso presidente e dei consiglieri Angelo Faieta (Pdl), Francesco Cola (Rialzati Abruzzo), Gianni Filippone (consigliere comunale a Pianella) e Domenico Donatelli (Cd).
Proprio gli ultimi due, ex Italia dei Valori, oggi Centro Democratico, riusciranno a salvare il governo azzurro.
Dunque presumibilmente il bilancio passerà per 14 voti 11, salvo sorprese o ripensamenti dell’ultima ora. L’opposizione si confronterà su questa novità lunedì mattina.

COSA PREVEDE L’EMENDAMENTO
L’emendamento bipartisan ‘salva vita’ apporta delle modifiche nell’elenco annuale 2013 delle opere pubbliche del programma triennale 2013-2015 ed il bialncio di previsione.
Si limano dunque interventi già finanziati e si trovano risorse anche per altri interventi. Tra questi vengono stanziati 300 mila euro per la manutenzione straordinaria della strada di accesso al comprensorio turistico-ricettivo della piana del Voltigno tra i Comuni di Carpineto e Villa Celiera, 150 mila euro per i lavori di manutenzione della Provinciale 8 Penne – Bivio Cupoli- Bivio Mirri Rigopiano, 180 mila euro per i lavori di manutenzione della Provinciale 19 Collefreddo- Fiorano- Collatuccio, 150 mila euro per la manutenzione straordinaria della provinciale Marina di Città Sant’Angelo- Elice, 150 mila euro per la sistemazione post frana della provinciale 3 Picciano- Piccianello, 200 mila euro per lavori di completamento e sistemazione della Provinciale 20 Santa Teresa- Pianella, 120 mila euro per la manutenzione straordinaria della Provinciale 24 Colle di Giogo- Villa Sibi (Cappelle Moscufo), 150 mila euro per la valorizzazione dei percorsi turistico religiosi nel santuario del Volto Santo di Manoppello, 283 mila euro per lavori di manutenzione straordinaria di strade provinciali come il rifacimento dei piani viari, della segnaletica e delle barriere stradali di protezione, 200 mila euro per il completamento dei lavori di manutenzione straordinaria della provinciale 57 zio Tom Manoppello Scalo- Ripacorbaria, 50 mila euro per lavori di regimentazione delle acque sulla strada regionale 602 e sulla provinciale 43 Cepagatti- Vallemare, 150 mila euro per lavori di manutenzione straordinaria sulla provinciale 41 ponte sul fiume Pescara- Villareia, villa Oliveti, San Giovanni, Nocciano, bivio per Catignano e incrocio provinciale 44 Rosciano- Roxan.
Alessandra Lotti