CULTURA

40° Flaiano Film Festival, oggi prima giornata di proiezioni

Al Multiplex Arca anteprima di ‘To the Wonder’ di Malick

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

8749

EDOARDO TIBONI

Edoardo Tiboni

40° Flaiano Film Festival, oggi prima giornata di proiezioni
Al Multiplex Arca anteprima di ‘To the Wonder’ di Malick
Premi flaiano, cinema, multiplex arca, proiezioni
PESCARA. Ai nastri di partenza la  40^ edizione del Flaiano Film Festival.
Un'edizione ricca per qualità e quantità di proposte e location, a cominciare dal Multiplex Arca dove oggi il Festival si inaugurerà con un'anteprima da non perdere "To the Wonder" di Terrence Malick (La sottile linea rossa, A New World, L'albero della vita etc.) alle ore 20,30 in Sala 5 (Ingresso ad inviti).
Quest'anno le rassegne spaziano dal cinema polacco a quello egiziano, dal concorso italiano alla personale dedicata a Giuseppe Tornatore, dai film tratti da opere letterarie ai film omaggio alle arti della musica, la danza, il circo, dai fuori concorso agli omaggi ed anteprime che si susseguiranno fino al 10 luglio con l'anteprima mondiale dell'ultimo film di Guillermo Del Toro "Pacific Rim" in 3D. 
La rassegna proseguirà giornalmente all'Arca fino al 6 luglio, poi si sposterà in alcune Piazze di Pescara per concludersi il 14 luglio in Piazza della Rinascita con la cerimonia di premiazione condotta da Arianna Ciampoli e Dario Vergassola.
IL PROGRAMMA DI OGGI
Ma vediamo nel dettaglio il programma di questo primo giorno. 
In Sala 5 alle ore 18,15 per il concorso italiano verrà presentato l'esordio alla regia di Luigi Lo Cascio, "La città ideale" (Ingresso ad inviti)
Alle ore 22,45 sarà proiettato "L'ipnotista" di Lasse Hallström: Stoccolma. 
In Sala 4 alle ore 17,30 si aprirà la personale dedicata a Giuseppe Tornatore con "Baarìa": la storia di una famiglia siciliana che prende le mosse dal ventennio fascista.
Alle ore 21,30 rassegna dedicata al cinema polacco con i Corti della scuola di Lodz a firma di Roman Polanski, Kristof  Kieslowski, Andrej Wajda e Kristof Zanussi etc.
In Sala 3 alle ore 16,30 omaggio ad Alberto Sordi con "Ciao Alberto" di Antonello Sarno.
Alle ore 18,00 "La bottega dei suicidi" di Patrice Leconte.
Alle ore 20,00 "Irma la dolce" di Billy Wilder.
Infine alle ore 22,45 omaggio a Federico Fellini con "Amarcord": rivisitazione tutta ricostruita e mai così vera della Rimini dei primi anni '30 col fascismo trionfante, l'apparizione notturna del transatlantico Rex, il passaggio delle Mille Miglia, la visita allo zio matto e la bella Gradisca.
 
PESCARA. Ai nastri di partenza la  40^ edizione del Flaiano Film Festival.
Un'edizione ricca per qualità e quantità di proposte e location, a cominciare dal Multiplex Arca dove oggi il Festival si inaugurerà con un'anteprima da non perdere "To the Wonder" di Terrence Malick (La sottile linea rossa, A New World, L'albero della vita etc.) alle ore 20,30 in Sala 5 (Ingresso ad inviti).Quest'anno le rassegne spaziano dal cinema polacco a quello egiziano, dal concorso italiano alla personale dedicata a Giuseppe Tornatore, dai film tratti da opere letterarie ai film omaggio alle arti della musica, la danza, il circo, dai fuori concorso agli omaggi ed anteprime che si susseguiranno fino al 10 luglio con l'anteprima mondiale dell'ultimo film di Guillermo Del Toro "Pacific Rim" in 3D. La rassegna proseguirà giornalmente all'Arca fino al 6 luglio, poi si sposterà in alcune Piazze di Pescara per concludersi il 14 luglio in Piazza della Rinascita con la cerimonia di premiazione condotta da Arianna Ciampoli e Dario Vergassola.

IL PROGRAMMA DI OGGI
Ma vediamo nel dettaglio il programma di questo primo giorno. In Sala 5 alle ore 18,15 per il concorso italiano verrà presentato l'esordio alla regia di Luigi Lo Cascio, "La città ideale" (Ingresso ad inviti)Alle ore 22,45 sarà proiettato "L'ipnotista" di Lasse Hallström: Stoccolma. In Sala 4 alle ore 17,30 si aprirà la personale dedicata a Giuseppe Tornatore con "Baarìa": la storia di una famiglia siciliana che prende le mosse dal ventennio fascista.Alle ore 21,30 rassegna dedicata al cinema polacco con i Corti della scuola di Lodz a firma di Roman Polanski, Kristof  Kieslowski, Andrej Wajda e Kristof Zanussi etc.In Sala 3 alle ore 16,30 omaggio ad Alberto Sordi con "Ciao Alberto" di Antonello Sarno.Alle ore 18,00 "La bottega dei suicidi" di Patrice Leconte.Alle ore 20,00 "Irma la dolce" di Billy Wilder.Infine alle ore 22,45 omaggio a Federico Fellini con "Amarcord": rivisitazione tutta ricostruita e mai così vera della Rimini dei primi anni '30 col fascismo trionfante, l'apparizione notturna del transatlantico Rex, il passaggio delle Mille Miglia, la visita allo zio matto e la bella Gradisca.