AMMINISTRAZIONE

Spoltore, 12 mesi di governo Di Lorito, il sindaco: «oggi città migliore»

Il bilancio del primo anno

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2272

Spoltore, 12 mesi di governo Di Lorito, il sindaco: «oggi città migliore»




SPOLTORE. Positivo il bilancio del primo anno di governo per il sindaco Luciano Di Lorito e la sua squadra.
Cinquantotto delibere di Consiglio sono state approvate dall’Amministrazione nel 2012 e 53 nel 2013. 210 è invece il totale delle delibere di Giunta varate: 93 nel 2012 e 117 a partire dal primo gennaio di quest’anno.
«Nonostante la pesante situazione eredita a livello locale e le rigidità imposte dal patto di stabilità a livello
nazionale, abbiamo messo in campo interventi concreti. Fin dal primo giorno», ha detto il primo cittadino, «ho cercato di impostare una strategia complessiva di sviluppo della città, nelle sue diverse espressioni territoriali, economiche, culturali e sociali. Fondamentali sono, in tal senso, gli strumenti della partecipazione, come ad esempio i tavoli pubblici di lavoro con Enti sovracomunali su vari temi: dalle problematiche ambientali alla sicurezza, dalla mobilità all’assetto urbano».
I risultati di questo primo anno, ha confermato Di Lorito, «rispondono agli obiettivi prefissati nel programma elettorale». «Abbiamo provveduto a rinnovare l’Ente attraverso una completa riorganizzazione della macchina amministrativa», spiega ancora Di Lorito: «abbiamo approvato un sistema dei controlli interni; la costituzione dell’Ufficio Procedimenti disciplinari. Abbiamo approvato il regolamento del Corpo di Polizia locale, istituito le Consulte di Frazione, organi periferici e di partecipazione democratica e avviato tavolo di collaborazione Comune -Telecom per l’attivazione, entro la fine del 2013, del servizio Adsl nella frazione di Villa Santa Maria e il potenziamento della rete mobile a Caprara». Inoltre è stato ristrutturato il sito internet del Comune, «in linea con i criteri di trasparenza e accessibilità richiesti per i portali delle Pubbliche Amministrazioni».

SCUOLA E FORMAZIONE
Per quanto riguarda le scuole e la formazione «abbiamo avviato il completamento della nuova scuola dell’infanzia a Santa Teresa, entro settembre 2013, opera sbloccata da annoso contenzioso». E poi ancora «lavori per la messa sicurezza della scuola media Dante Alighieri di Spoltore, chiusa nel 2011; adeguamento strutturale a normative igienico-sanitario attuale nella scuola di Santa Teresa. Sono stati avviati i lavori di adeguamento sismico della scuola elementare di Santa Teresa con finanziamento ministeriale di un milione 239 mila euro; interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria nelle scuole di Spoltore Capoluogo, di Caprara e Villa Raspa».

BILANCIO
Il bilancio di previsione 2012 è stato approvato ad agosto, «in netto anticipo rispetto ad altri comuni», e il consuntivo il 30 aprile 2013. «Abbiamo tagliato di 850 mila euro le spese e c’è stato un incremento della spesa per i servizi sociali di 100 mila euro, abbiamo recuperato entrate eccezionali per 750 mila euro, recuperate entrate ricorrenti, come il credito vantato nei confronti dell’Aca di 750 mila euro circa. Abbiamo sbloccato debiti di 988 mila euro e intrapreso un’azione volta a recuperare le imposte comunali e attivata una collaborazione con l’Agenzia delle Entrate».

OPERE PUBBLICHE
L’Amministrazione ha avviato una serie di interventi per la realizzazione di opere pubbliche: «c’è stata l’eliminazione dei residui attivi per un importo di un milione e 90 mila euro e passivi (3 milioni di euro) dal 1989 al 2012», illustra ancora Di Lorito, «abbiamo risolto un annoso e paralizzante contenzioso per il Mammuth e
approvato un atto di indirizzo finalizzato ad indire un avviso esplorativo per verificare la disponibilità di soggetti interessati all’acquisto o alla gestione della struttura e della sua area, in stato di totale abbandono da sempre».
Su questo argomento non sono mancate polemiche

«Sono stati realizzati nuovi loculi al cimitero di Spoltore Capoluogo», va avanti il sindaco, «messi a punto interventi, attesi da molti anni, per la realizzazione della rete fognaria a Cavaticchi, in Via Senna, in Via Castellani a Santa Lucia e a Caprara ma anche interventi relativi all’estensione della rete del gas in diverse vie comunali. Abbiamo attivato tavolo Comune – Enel Gas per la futura estensione della rete metanifera in importanti frazioni e contrade oggi non servite».

SICUREZZA
Il Comune di Spoltore ha sottoscritto un protocollo operativo: il Patto per la Sicurezza con il Prefetto, e i comuni di Pescara, Montesilvano e Città Sant’Angelo per mantenere alta la vigilanza sul territorio e sono state predisposte altre regolamentazioni relative alla gestione dell’armamento, alla polizia rurale e urbana.

AMBIENTE
C’è stata l’estensione del servizio di raccolta porta a porta sull’intero territorio di Spoltore a partire dal primo marzo 2013: «ha permesso di aumentare la percentuale di raccolta differenziata», illustra il primo cittadino, «passando dal 39% al 74% con un incremento del 90%. E poi abbiamo attivato altri servizi aggiuntivi: compostaggio domestico, raccolta di oli e di indumenti usati, ubicazione di isole ecologiche per la raccolta di farmaci scaduti e di pile esauste». E’ stato richiesto e ottenuto un finanziamento di 250 mila euro dalla Regione per la realizzazione dell’Ecocentro. Spoltore, inoltre, è l’inico comune della provincia di Pescara a partecipare al campionato della raccolta differenziata di carta e cartone dal primo al 30 giugno 2013, con il posizionamento di un’isola itinerante
informatizzata. Per quanto riguarda la qualità dell'aria è stato installato un laboratorio mobile in Piazza Marino di Resta a Santa Teresa per misurare la quantità di aria effettivamente respirata dalla popolazione. «Dopo un monitoraggio di 26 giorni, risultati positivi», commenta soddisfatto Di Lorito, «la qualità è
buona».

URBANISTICA
Per quanto riguarda il settore Urbanistica «è stata avviata la discussione sul nuovo Piano regolatore Generale, sono state messe in campo iniziative per la ripresa del piano particolareggiato Arca e la successiva realizzazione delle opere rimaste in sospeso da tempo. E’ stata avviata una sinergia con l’Ater per procedere alla sistemazione di alcuni alloggi di edilizia popolare attualmente inagibili e alla relativa assegnazione».
Proprio sulla questione dell’Arca in questo anno si è registrato il duro scontro con l’opposizione che chiede di avere lumi su alcuni aspetti tenuti ‘segreti’


COMMERCIO e NUOVA IMPRENDITORIA
Nuova regolamentazione per i mercati comunali di Spoltore Capoluogo, Santa Teresa e Caprara, attivazione di un nuovo mercato in località Frascone per valorizzare la vendita di prodotti agricoli a km 0 e promuovere il lavoro degli imprenditori locali. E poi ancora organizzazione di mercati dell’artigianato e occasioni ricreative nel
territorio comunale.

POLITICHE SOCIALI
E’ stato integrato il regolamento per l’accesso al progetto Resil del Comune, la rete dei servizi e degli interventi messi in campo per contrastare l’esclusione sociale e la povertà. Inoltre, conferma ancora l’amministrazione Di Lorito, «c’è stata l’ implementazione delle attività ambulatoriali che si trovano all’interno del Distretto Sanitario di Base del Comune di Spoltore; l’ approvazione della delibera per prevenire e contrastare il fenomeno
del femminicidio; l’ approvazione della delibera per l’istituzione del registro delle Unioni Civili» poco più di un mese fa.

CULTURA e SPORT
E’ stato sciolto e messo in liquidazione l’Ente Spoltore Ensemble nell’estate del 2012 perché Di Lorito punta sulla gestione diretta del Comune. E poi ancora «valorizzazione del patrimonio storico-artistico di Spoltore, attraverso la promozione di manifestazioni culturali e il recupero di spazi ed edifici storici di proprietà comunale e potenziamento delle attività sportive locali».