SPETTACOLO

Teramo come Cinecitta’ per i provini di Cineramnia

Set fotografico sul tetto dell’Ex-Cinema Apollo

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2046

Teramo come Cinecitta’ per i provini di Cineramnia





TERAMO. Centinaia i cittadini teramani accorsi al casting di Cineramnia, qualcuno è arrivato anche da fuori regione per partecipare ai provini che si sono svolti all’interno de L’Arca, Laboratorio per le arti contemporanee e spazio dedicato alla ricerca e alla sperimentazione.

Tanti i bambini accompagnati dai loro genitori, numerosi gli adolescenti, ma anche personaggi veterani della scena teramana, molti si sono cimentati con esibizioni canore e c’è chi ha dato spettacolo con il sax. Lo sguardo della telecamera non ha risparmiato nemmeno il sindaco di Teramo, Maurizio Brucchi, che ha partecipato insieme al figlio al casting.
Tutti i provinanti sono stati sottoposti a un test fotografico e poi alla prova video, nella quale ognuno ha dovuto dimostrare le proprie capacità espressive esibendosi tra improvvisazione, recitazione, canto e ballo, sempre con il supporto dello staff del Cineforum.

I cittadini selezionati, potranno recitare come attori nei corti che saranno girati del 1° al 6 luglio a Teramo; decine di troupe trasformeranno il centro storico della città, e non solo, in un vero e proprio set cinematografico. Ai registi coinvolti il compito di girare in un minuto un corto per raccontare la città di Teramo, scegliendo un preciso punto di vista, tra realtà e finzione. Alcuni dei filmati realizzati, oltre ad essere proiettati nella serata finale, saranno caricati su un canale di Youtube dedicato.
Valore aggiunto dell’avvio di Cineramnia 2013 certamente la performance del fotografo di scena Philippe Antonello che nella giornata di domenica è giunto a Teramo da Roma. Il fotografo di fama internazionale ha scelto per il suo shooting il tetto dell’Ex-Cinema Apollo,10 scatti inediti a 10 giovani teramani, ragazzi e ragazze immortalati come personaggi del mondo cinematografico in uno scenario suggestivo e quasi surreale tra i tetti della città.

All’interno del programma di Cineramnia, a fine giugno, sarà inaugurata una sua mostra a L’Arca, tra le fotografie in esposizione le immagini tratte da film come: La passione di Cristo di Mel Gibson, To Rome with love di Woody Allen, Tutto tutto niente niente di Giulio Manfredonia, Ocean Twelve di Steven Soderberg, Habemus Papam di Nanni Moretti e molto altro ancora.
A documentare i tre giorni di casting Yan Cheng di Wuhan (Cina) e Jacopo Brucculeri di Roma, i due studenti del Centro Sperimentale di Cinematografia che realizzeranno un reportage sui provini che sarà presentato al pubblico dal 1° al 6 luglio, durante le proiezioni serali in programma nella nona edizione di Cineramnia.