CRISI E INDUSTRIA

Tessile, dopo 25 anni chiude la Confezioni Im di Vacri

L’azienda potrebbe essere venduta alla cooperativa delle dipendenti

Redazione Pdn

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

2609

OPIFICIO CINESI





VACRI. La “Confezioni IM Srl”, azienda di Vacri, attiva nel settore tessile, chiude dopo 25 anni di attività.

La decisione è stata presa dagli eredi del titolare, Mario Stenta, scomparso lo scorso 7 febbraio. In sua memoria, e certi di adempiere alle sue volontà, i soci dell’azienda hanno accolto la richiesta di licenziamento avanzata dalle dipendenti in seguito all’abbandono volontario e improvviso del posto di lavoro, avvenuto lo scorso 18 marzo senza previa comunicazione - si legge in una nota –. Ciò ha comportato non solo la perdita delle commesse ma anche l’inevitabile chiusura dell’attività.

Accolta la richiesta, saranno messe in atto le procedure per l’utilizzo degli ammortizzatori sociali nonché le trattative per la vendita dell’azienda alla futura cooperativa formata dalle dipendenti stesse.
Qualora il progetto non andasse in porto, i soci sono intenzionati a ricostituire una società ex novo.

Nel comunicare gli impegni assunti, gli eredi sottolineano che Mario Stenta è stato «uomo onesto, generoso, rispettato da chiunque lo conoscesse. Nella sua vita non è mai venuto meno agli obblighi verso i suoi dipendenti, per quanto concerne gli stipendi e i contributi, pagati e versati regolarmente fino al 31 dicembre scorso».
A breve ci sarà un tavolo di trattativa tra le dipendenti e Anna D’Alessandro, liquidatore dell’azienda, assistita dall’avvocato Concetta Di Luzio.