IL CASO

Antenne San Silvestro, pressing del Pd su Regione e Ministeri per la delocalizzazione

Chiesto incontro a Roma e impegno del governatore

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1721

Antenne San Silvestro, pressing del Pd su Regione e Ministeri per la delocalizzazione

Antenne San Silvestro, pressing del Pd su Regione e Ministeri per la delocalizzazione
Chiesto incontro a Roma e impegno del governatore
San silvestro, marinella sclocco, antonio blasioli, vittoria d’incecco, antenne
PESCARA. Il consigliere comunale Antonio Blasioli, la consigliera regionale Marinella Sclocco e la deputata  Vittoria D’Incecco al  lavoro  insieme  per  dar  voce  ai  residenti  che  richiedono  la  delocalizzazione delle antenne.
L’ultimo grido d’allarme solo qualche giorno fa, e precisamente domenica scorsa con la marcia della legalità. 
Il sito di San Silvestro non è da tempo ricompresa nel Piano nazionale delle Frequenze ma le  antenne di varie emittenti televisive (tra cui Raiway e Mediaset) continuano a restare lì.  Alla  luce  della  delibera  dell’Agcom di qualche giorno c’è  il  rischio  che  la  Regione  possa  ora  produrre  le  autorizzazioni  per  permettere  la  continuazione delle trasmissioni  dal Colle  di  San Silvestro. Ovvero un tentativo di reinserire San Silvestro tra i siti di Piano. 
 «Per  scongiurare  tutto  questo – spiega la consigliera regionale Marinella Sclocco - ho  immediatamente  stilato una interrogazione  che  molto  probabilmente  verrà  discusso nel prossimo question time del  7  maggio  prossimo». Sclocco chiede al  Presidente  Chiodi  di  dichiarare,   in  sede  di  Consiglio,  quale  impegno  ufficiale intende assumere per scongiurare il reinserimento del sito di San Silvestro nel Piano. 
Richiesta questa che è  volontà di tutti i residenti la zona. Contestualmente il consigliere comunale Antonio Blasioli che segue da sempre il Comitato di San Silvestro si è  detto  disponibile  ad  accompagnare  i  cittadini all’incontro  che  la deputata Vittoria D’Incecco ha richiesto a Roma.
 «A  margine  della  Manifestazione  del  28  aprile  scorso», spiega D’Incecco, «in  accordo  coi  consiglieri  comunali  e  regionali, Blasioli e Sclocco,  ho  immediatamente  inoltrato  richiesta  di  incontro  urgente  ai  ministri Zanonato (Ministero  dello  Sviluppo) e Orlando (Ministero per le Politiche Ambientali)con la delegazione del Comitato, per comprendere i passaggi utili a rendere definitiva detta delocalizzazione».  Si  attendono  dunque  risposte  dai  ministri  e  dal  presidente  della  Regione  Gianni  Chiodi.

PESCARA. Il consigliere comunale Antonio Blasioli, la consigliera regionale Marinella Sclocco e la deputata  Vittoria D’Incecco al  lavoro  insieme  per  dar  voce  ai  residenti  che  richiedono  la  delocalizzazione delle antenne.
L’ultimo grido d’allarme solo qualche giorno fa, e precisamente domenica scorsa con la marcia della legalità. Il sito di San Silvestro non è da tempo ricompresa nel Piano nazionale delle Frequenze ma le  antenne di varie emittenti televisive (tra cui Raiway e Mediaset) continuano a restare lì.  Alla  luce  della  delibera  dell’Agcom di qualche giorno c’è  il  rischio  che  la  Regione  possa  ora  produrre  le  autorizzazioni  per  permettere  la  continuazione delle trasmissioni  dal Colle  di  San Silvestro. Ovvero un tentativo di reinserire San Silvestro tra i siti di Piano.  «Per  scongiurare  tutto  questo – spiega la consigliera regionale Marinella Sclocco - ho  immediatamente  stilato una interrogazione  che  molto  probabilmente  verrà  discusso nel prossimo question time del  7  maggio  prossimo». 

Sclocco chiede al  Presidente  Chiodi  di  dichiarare,   in  sede  di  Consiglio,  quale  impegno  ufficiale intende assumere per scongiurare il reinserimento del sito di San Silvestro nel Piano. Richiesta questa che è  volontà di tutti i residenti la zona. Contestualmente il consigliere comunale Antonio Blasioli che segue da sempre il Comitato di San Silvestro si è  detto  disponibile  ad  accompagnare  i  cittadini all’incontro  che  la deputata Vittoria D’Incecco ha richiesto a Roma. «A  margine  della  Manifestazione  del  28  aprile  scorso», spiega D’Incecco, «in  accordo  coi  consiglieri  comunali  e  regionali, Blasioli e Sclocco,  ho  immediatamente  inoltrato  richiesta  di  incontro  urgente  ai  ministri Zanonato (Ministero  dello  Sviluppo) e Orlando (Ministero per le Politiche Ambientali)con la delegazione del Comitato, per comprendere i passaggi utili a rendere definitiva detta delocalizzazione».  Si  attendono  dunque  risposte  dai  ministri  e  dal  presidente  della  Regione  Gianni  Chiodi.