venerdì 24 ottobre 2014

visite:

152.115.664

CICLISMO

Abruzzo/Giro d’Italia: per la tappa San Salvo-Pescara l’Abruzzo diventa rosa

La città adriatica si fermerà per accogliere i ciclisti

Abruzzo/Giro d’Italia: per la tappa San Salvo-Pescara l’Abruzzo diventa rosa

La tappa




PESCARA. Una ‘Città in Rosa’ accoglierà il prossimo 10 maggio il passaggio e l’arrivo a Pescara della Carovana del 96° Giro d’Italia che tornerà a fare tappa nel capoluogo adriatico.
La tappa partirà da San Salvo, per attraversare poi i comuni di Cupello, Monteodorisio, Casalbordino, Torino di Sangro, Paglieta, Sant'Egidio, Mozzagrogna, Lanciano, Castelfrentano, Guardiagrele, Bucchianico, Villamagna, Ripa Teatina, Chieti Pietragrossa, Chieti Tricalle, Chiesti Scalo, San Giovani Teatino e Pescara dove è previsto il traguardo. La città adriatica si sta preparando al grande appuntamento.
Tra gli eventi collaterali organizzati in città: il concorso per la vetrina più bella ispirata allo storico Giro, lanciato dalla Confcommercio, alla mostra sulla Gazzetta dello Sport allestita presso il Museo Colonna da Giulio Di Giovanni, sino ai 21 colpi di cannone che verranno sparati per accogliere i corridori in ricordo della simile impresa compiuta da Gabriele d’Annunzio, nel 1936 a Gardone Riviera, sino alla presentazione di alcuni campioni il Primo Maggio in piazza Salotto.
«Per quella giornata l’intera città si fermerà», ha spiegato l’assessore allo Sport Nicola Ricotta. «Già intorno alle 13 in modo da garantire la massima sicurezza degli atleti – ha spiegato il presidente Foschi -: i corridori entreranno a Pescara da via Colle Santo Spirito, provenienti da San Giovanni Teatino, quindi percorreranno strada Colle San Donato, strada Colle Renazzo, strada San Silvestro, per scendere a San Silvestro spiaggia, via Luigi Antonelli, entrando e attraversando la Riserva naturale dannunziana, quindi via della Pineta, via Marconi, corso Vittorio Emanuele e arrivo previsto in piazza della Repubblica, proprio all’altezza di corso Umberto, intorno alle 17, una tappa di 177 chilometri complessivi e completamente abruzzese che partirà da San Salvo. Ovviamente tutte le strade del percorso saranno debitamente sistemate e, nel giorno della gara, adeguatamente protette anche con l’ausilio della Protezione civile che ci aiuterà a contenere l’entusiasmo dei supporter del Giro, considerata la presenza anche di molti campioni pescaresi, come Matteo Rabottini, Maglia Azzurra al Giro 2012 come ‘Miglior Scalatore’, Fabio Taborre e Danilo Di Luca, vincitore del Giro d’Italia 2007».
Per la giornata del Giro l’assessorato alla Cultura sta preparando l’accoglienza dei corridori con i 21 colpi di cannone che lo stesso d’Annunzio utilizzò nel 1936 per accogliere l’arrivo di Bartali nella tappa di Gardone Riviera, mentre all’Aurum sarà esposto un maxi striscione con la scritta ‘Pescara e d’Annunzio salutano il Giro d’Italia’ visibile dall’alto.
E lo stesso sindaco Albore Mascia consegnerà ai primi classificati una targa con la stessa dicitura utilizzata da d’Annunzio per i propri riconoscimenti. «Ovviamente l’intera città verrà imbandierata in rosa», ha spiegato ancora il primo cittadino, «e l’8 maggio si svolgerà presso l’Aurum il convegno ‘d’Annunzio e lo Sport’ dedicato al Giro. Ovviamente il nostro invito alla città è di farsi travolgere dall’evento che rappresenterà una magnifica vetrina alla vigilia dell’estate».

Letture

5778

26/04/2013 - 10:05

La Redazione

Tel: 328 329 0550

Fax: 06 233 125 63

Skype: Donlisander