IL FATTO

Roma-Pescara: tifoso ha un infarto all’Olimpico e muore

Trasportato al Gemelli non ce l’ha fatta

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2373

Roma-Pescara: tifoso ha un infarto all’Olimpico e muore




ROMA. Un tifoso di 80 anni domenica pomeriggio ha avuto un infarto sugli spalti dello stadio Olimpico sul finire della partita di campionato tra Roma e Pescara.
Dopo l’intervento del personale medico è stato trasporto in ambulanza al Policilinico Gemelli, dove è morto in serata dopo essere stato accolto in condizioni disperate.
Il tifoso, sugli 80 anni, stava assistendo all’incontro in tribuna Monte Mario e dopo il malore è stato subito sottoposto a massaggio cardiaco anche con l’ausilio del defibrillatore.
L’allarme è scattato dalla tribuna stampa: lì alcuni giornalisti si sono accorti che l’uomo si stava sentendo male. I primi soccorsi sono stati forniti da altri tifosi seduti vicino a lui che lo hanno fatto stendere e gli hanno alzate le gambe. Quando i medici sono arrivati sul posto sono cominciate subito le manovre rianimatorie: massaggio cardiaco e ventilazione. Pochi secondi dopo gli operatori del 118 hanno azionato anche il defibrillatore che però non è partito non avendo riconosciuto un ritmo defibrillare. Poi, quando era ancora in arresto circolatorio, è stato trasportato in ambulanza al Gemelli. Lì, assistito dai medici del pronto soccorso, è stato tentato il tutto per tutto ma le sue condizioni sono apparse subito disperate. Il decesso è arrivato qualche ora dopo.