IL CONCORSO

Fotografia: Italia vince per miglior scatto nei laboratori del Gran Sasso

Hanno vinto Nino Bruno e Joseph Paul Bacco

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1718

Fotografia: Italia vince per miglior scatto nei laboratori del Gran Sasso

La foto di Nino Bruno






L’AQUILA. L'Italia prende il massimo dei voti nella gara mondiale per la migliore foto dei laboratori di fisica, il "Particle Physics globale Photowalk".
Due fotografi amatoriali italiani, Nino Bruno e Joseph Paul Boccio hanno prevalso su concorrenti di tutto il mondo sia nel voto popolare on line sia nella scelta della giuria di fotografi. Hanno vinto con due immagini scattate nei laboratori dell'INFN, quello del Gran Sasso e quello di Frascati rispettivamente. Le prime trentanove fotografie selezionate del Photowalk sono ora visibili a questo indirizzo.
La gara di fotografia si e' tenuta nel settembre scorso, quando centinaia di fotografi dilettanti e professionisti hanno avuto la rara opportunita' di esplorare e fotografare acceleratori e rivelatori di particelle a laboratori di fisica di tutto il mondo. Dopo la visita, migliaia di foto sono state presentate ai concorsi locali. Le foto selezionate dalle giurie locali hanno partecipato al concorso mondiale. Qui, oltre 1.250 appassionati di fotografia hanno votato online per nominare i vincitori. 


La fotografia di Nino Bruno che mostra il tunnel che collega le sale sotterranee del Laboratorio del Gran Sasso ha raccolto la maggioranza dei voti, seguita da vicino dalla immagine scattata da Enrique Diaz (una vista laterale del rivelatore STAR al Brookhaven National Laboratory) e dalla fotografia di Steve Zimic (il tunnel che ospita l'acceleratore RHIC di Brookhaven). Le foto hanno avuto anche un concorso parallelo, e sono state giudicate da una giuria internazionale composta dai fotografi Stanley Greenberg dagli Stati Uniti, Roy Robertson dal Regno Unito, Andrew Haw del Canada e Luca Casonato (Italia).
La giuria ha assegnato il primo premio alla foto di Giuseppe Paolo Boccio, che mostrava un dettaglio del rivelatore KLOE presso il Laboratorio Nazionale INFN di Frascati, il secondo premio e' andato a Andy Bianco per una foto che cattura il colore e la simmetria del rivelatore TIGRESS al Canadian laboratorio TRIUMF. Nino Bruno, un imprenditore edile a L'Aquila, ha rivelato di essere un debuttante nel mondo della fotografia. Partecipare al Photowalk, ha detto, «e' stata un'esperienza estremamente eccitante e stimolante».


Joseph Paul Boccio, uno studente di Scienze Naturali di Roma, ha detto che «il Photowalk stato davvero straordinario e mi ha dato la possibilita' di vivere, in un solo momento, i due principali passioni della mia vita: la scienza e la fotografia». Le fotografie vincitrici saranno presentati nei prossimi numeri del CERN Courier e di Symmetry. «L'apertura mondiale dei laboratori di fisica per il Photowalk e' stata un'ottima occasione per mostrare i luoghi reali di ricerca di fisica», ha commentato Antonio Zoccoli, della Giunta dell'INFN «il Photowalk ci dice che la ricerca scientifica e' un'impresa globale, che riunisce intelligenze, risorse e tecnologie provenienti da diversi paesi verso un obiettivo comune. Naturalmente siamo lieti che in questa edizione 2013 del Photowalk sia la giuria e il voto popolare abbiano assegnato la vittoria a fotografie di luoghi targati INFN»