EMERGENZA

Rifiuti Lazio: in Abruzzo 9 mila tonnellate nei prossimi 30 giorni

Quantità superiore a quella annunciata nei giorni scorsi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2930

CAMION RIFIUTI




ABRUZZO. La Giunta regionale del Lazio ha approvato ieri una delibera che formalizza l'accordo con la Regione Abruzzo per l'invio di 300 tonnellate di rifiuti romani in due impianti abruzzesi.
Lo ha annunciato l'assessore alle politiche del territorio, alla mobilità e ai rifiuti della Regione Lazio, Michele Civita, a margine della presentazione del bilancio approvato anch'esso ieri dalla Giunta.
L'accordo, prevede un periodo di 30 giorni per circa 300 tonnellate al giorno quindi la disponibilità ad accogliere i rifiuti è maggiore rispetto a quella prevista nel corso dell'incontro presso la conferenza delle regioni. La delibera è immediatamente esecutiva e già da oggi o domani sarà possibile per il Comune di Roma e la sua società Ama portare i rifiuti negli impianti abruzzesi.

«Seguirà nei prossimi giorni - aggiunge l'assessore regionale all'Ambiente - l'accordo con la regione Toscana che sta facendo le verifiche rispetto agli impianti. In questo modo, la capitale, sarà per i prossimi 30 giorni in totale sicurezza e ci sarà un impatto inferiore anche su Malagrotta rispetto ai rifiuti autorizzati dell'ordinanza di Alemanno e ci sarà anche la possibilità di poterli smaltire in impianti idonei anche nelle altre regioni».
Sui tempi, Civita ha sottolineato che, «ci siamo sbrigati a portare l'accordo in giunta, perché l'Ama venerdì ci aveva comunicato una sofferenza: quindi, per stare tranquilli ed evitare l'emergenza, qualsiasi tipo di emergenza, abbiamo subito approvato questo primo accordo. A questo seguirà - conclude l'assessore regionale all'Ambiente - nei prossimi giorni l'accordo con la regione Toscana, che sta facendo le verifiche rispetto agli impianti: lì il quantitativo richiesto è di 150 tonnellate al giorno, e pensiamo che lunedì della prossima settimana potremo siglare l'accordo».


«Sono contento dell'accordo», ha detto Zingaretti, «di cui avevamo posto le premesse nella riunione dei presidenti delle regioni. C'è stata questa disponibilità per una quantità importante di rifiuti - ha aggiunto il presidente del Lazio - e fra qualche giorno si chiuderà anche quello Con la Toscana.