SCIOPERO

Abruzzo/ Trasporti: oggi sciopero treni dalle 9 alle 17

Ministero sblocca 1,2 miliardi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2630

Abruzzo/ Trasporti: oggi sciopero treni dalle 9 alle 17




ABRUZZO. Oggi nel trasporto ferroviario potrebbero verificarsi disagi per lo sciopero nazionale di 8 ore (dalle 9 alle 17) di tutto il personale Trenitalia (ad esclusione di quello della Toscana) proclamato da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Trasporti e Fast Ferrovie.
Le Ferrovie fanno sapere che circoleranno regolarmente i treni nazionali, come anche il servizio Leonardo Express che collega Roma all'aeroporto di Fiumicino. Il programma dei treni regionali potrà invece essere oggetto di alcune modifiche anche se lo sciopero, che esclude la Toscana, non inciderà - precisa Fs - sulle fasce orarie più frequentate dai viaggiatori pendolari nei giorni feriali (6.00-9.00 e 18.00-21.00).
I sindacati lamentano il fatto di aver «tentato inutilmente per mesi di intavolare il confronto con Trenitalia sui molteplici e gravi problemi aperti», tra cui le esternalizzazioni della manutenzione dei treni, la «perdurante assenza di visione strategica» nel trasporto merci, la gestione dei turni di macchinisti e capotreni.
Ma l'ad di Ferrovie dello Stato Mauro Moretti critica le richieste dei sindacati. «Non so cosa vogliano dire: da parte loro c'é una lunga teoria di malfunzionamenti ed inefficienze, ma se così fosse non si spiegherebbe come facciamo ad essere efficienti. Se dovessimo continuare a fare quello che sostengono, soprattutto per le merci, perderemmo un sacco di milioni», ha detto l'ad di Fs, lanciando un avvertimento: «I sindacati devono capire che il loro posto di lavoro si sostiene se l'impresa è sana, altrimenti non si sostiene». Gli replica il segretario generale della Fit Cisl Giovanni Luciano: «Moretti sa benissimo cosa vogliono e chiedono i sindacati. L'efficienza dell'azienda - aggiunge - è dovuta soprattutto a quanto fatto dal sindacato negli ultimi dieci anni in termini di maggiore produttività. Se il treno in Italia deve essere solo alta velocità, il sindacato non è d'accordo e protesta per questo».

NUOVE RISORSE ALLE REGIONI
Intanto arrivano nuove risorse alle Regioni per migliorare il trasporto pubblico locale.
Il ministero delle Infrastrutture e dei trasporti ha sbloccato 1,225 miliardi che arriveranno subito e altri 422 milioni nei prossimi giorni. Risorse «significative», ha sottolineato il vice ministro Mario Ciaccia, che permetteranno di «recuperare efficienza in un settore di grandissima importanza per i cittadini».
Gli 1,225 miliardi sbloccati, che arriveranno nelle casse delle Regioni a statuto ordinario nel giro di 1-2 giorni, sono una prima quota delle risorse stanziate sul 'Fondo nazionale per il concorso finanziario dello Stato agli oneri del trasporto pubblico locale, anche ferroviario'. Ciaccia, che si è impegnato perché le risorse vengano erogate subito, si è anche impegnato perché «venga garantita con regolarità l'ulteriore erogazione dei fondi»: già nei prossimi giorni verrà erogata quindi una ulteriore tranche di circa 422 milioni di euro e seguiranno trasferimenti di pari entità con cadenza mensile.