IL DELITTO DELLE MARCHE

Giovane prostituta uccisa in casa: delitto in camera da letto

Il fidanzato da Martinsicuro ha lanciato l’allarme

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2823

Il luogo dell'omicidio




NUMANA. Una pozza di sangue sul pavimento della camera da letto, schizzi sul muro, le lenzuola in disordine.
Nella stanza anche un cadavere, quello di Adriana Mihaela Simion, rannicchiato sotto il letto, in un estremo tentativo di sfuggire alle coltellate del suo assassino. E' questa la scena che il fidanzato e gli amici della prostituta romena si sono trovati di fronte una volta entrati nella villetta a due piani di Marcelli di Numana, in via Fermo 10/b, in cui la prostituta riceveva i clienti. Adriana Mihaela, 26 anni, qualche piccolo precedente per il possesso di documenti falsi, non rispondeva al telefono dalle 17 di ieri pomeriggio, dopo l'ultima telefonata ricevuta da un'amica alle 14. Il fidanzato, l'amica e il fidanzato di quest'ultima, romeni anche loro, hanno cominciato a sospettare che fosse successo qualcosa di grave, e da Martinsicuro dove vivono, hanno raggiunto Numana in piena notte.
Alle 2 circa la prima telefonata ai carabinieri di Osimo. In casa apparentemente non manca nulla, ci sono la borsa, il portafogli e i documenti di Adriana Mihaela, e gli investigatori hanno trovato anche 10 telefonini cellulari e due pc, che forse potranno raccontare qualcosa di più sulla vita di questa giovane arrivata in Italia attorno al 2010, e a Numana, dove abitava da sola, in affitto, solo da qualche mese. 


I clienti li contattava con annunci sui quotidiani locali e sul web, ed è in quel mondo che si concentrano le prime indagini, ovviamente senza scartare nessun’altra pista. Bionda, non appariscente, i capelli raccolti in una coda di cavallo, la ragazza è stata trovata semivestita, un seno e il ventre scoperti, ferite di arma da taglio in tutto il corpo, in particolare al torace e ad una spalla. L'autopsia, disposta dal pm Irene Bilotta per questo pomeriggio, dira di più sulla dinamica dell'assassinio.
Nel pomeriggio i carabinieri del Ris faranno un sopralluogo nell'abitazione, una villetta isolata, in una zona d'inversno semideserta, dove appartamenti e villette si affittano ai turisti in estate. Nessuno, pare, ieri ha sentito o visto nulla: l'unico altro alloggio abitato è una mansarda dell'immobile di fronte, il cui ingresso però affaccia su una strada parallela, via Ischia. I carabinieri hanno portato via anche la Bmw grigio metallizzato con cui i tre amici della vittima sono arrivati nelle Marche. Sul posto anche agenti della Squadra mobile.