SANITA'

Eccezionale intervento di aneurismectomia cerebrale endovascolare eseguito a Pescara

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4109

Eccezionale intervento di aneurismectomia cerebrale endovascolare eseguito a Pescara



PESCARA. Nuovo eccezionale intervento, eseguito per la prima volta in Italia, presso l’Unità Operativa di Radiologia del Presidio Ospedaliero di Pescara.
Si è trattato dell’esclusione dal sistema vasale cerebrale di una dilatazione arteriosa (aneurisma) per via endovascolare.
Questo tipo di intervento, con altra metodica, viene routinariamente eseguito, con brillanti risultati, già da alcuni anni presso la Sezione di Radiologia Vascolare ed Interventistica dell’Unità Operativa di Radiologia dell’Ospedale di Pescara.
La metodica tradizionale, nel caso in questione, non era applicabile dato che due importanti arterie nascevano dalla sacca dell’aneurisma. Intervenire con tale metodo avrebbe comportato l’occlusione anche dei rami che da essa partivano, con conseguente infarto cerebrale.


In questi casi, anche la chirurgia tradizionale, avrebbe avuto solo un parziale successo dovendo, per forza di cose, lasciare in sede una parte dell’aneurisma.
La tecnologia ci viene oggi in aiuto con una piccola endoprotesi che ricostruisce l’imboccatura dell’aneurisma e, nello stesso tempo, protegge i vasi che da essa si dipartono.
L’equipe della Sezione di Radiologia Vascolare ed Interventistica, guidata dal Dott. Vincenzo Di Egidio, Direttore dell’Unità Operativa di Radiologia, e dal Dott. Andrea Toppetti, Responsabile della Sezione, ha provveduto ad un impianto dell’endoprotesi ed alla successiva occlusione dell’aneurisma.
Preziosa la collaborazione dell’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione, diretta dal Dott. Tullio Spina, e dall’Unità Operativa di Neurochirurgia, diretta dal Dott. Roberto Buonaguidi.
L’intervento, della durata di circa tre ore, si è svolto in anestesia generale ed al risveglio il paziente non ha manifestato nessun danno neurologico.