SANITA'

Asl Chieti, Pasquale Flacco torna come direttore sanitario con Zavattaro

Aveva lo stesso incarico con Luigi Conga. In arrivo il direttore amministrativo

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5007

Asl Chieti, Pasquale Flacco torna come direttore sanitario con Zavattaro



CHIETI. La delibera c’è, anche se il contratto non è stato ancora firmato: Pasquale Flacco è il nuovo direttore sanitario della Asl di Lanciano-Vasto-Chieti.
Si chiude così, dopo tre mesi, la ricerca del sostituto di Amedeo Budassi nello staff del manager. La decisione è stata comunicata allo stesso Flacco per gli adempimenti burocratici necessari, come l’aspettativa per il lavoro che svolge attualmente. Il nuovo direttore sanitario, 57 anni, specializzato in Neurologia e con una lunga esperienza nel campo della psico-riabilitazione, arriva infatti dalla Clinica Villa Serena di Concetta Petruzzi, dove ha ripreso servizio dopo aver ricoperto dal 2001 al 2005 nella Asl di Chieti lo stesso incarico di direttore sanitario a fianco di Luigi Conga. Flacco può vantare anche una solida esperienza di amministratore comunale come sindaco di Giuliano Teatino (Ch) con giunte di ex democratici cristiani, poi raggruppati sotto altre sigle centriste. Pasquale Flacco (Tonino per gli amici) «si dice onorato della scelta e pronto a fare squadra con Zavattaro».
 La firma del contratto – come detto - avverrà nei prossimi giorni e così Zavattaro riempie una delle due caselle vuote del suo staff dirigenziale. Ora, trovato il direttore sanitario, è probabile che il manager nomini anche quello amministrativo che secondo le sue dichiarazioni è stato impossibile individuare per una serie di no che avrebbe ricevuto dai professionisti contattati. In pole position per il nuovo incarico ci sarebbe una candidata proveniente dalla squadra che “giocava” con il manager a Rieti, come Silvia Cavalli che ora si è trasferita all’Aquila.

 Dalla sua parte, questa candidata avrebbe la totale fiducia del manager che anche per altre scelte ha guardato a Rieti come serbatoio di professionisti esperti di sanità.
 La scelta di un direttore amministrativo di fuori regione dimostrerebbe solo la debolezza della politica locale che prima ha voluto la Asl unica provinciale e poi non è stata in grado né di governarla né di rilanciarla. Senza dire che anche a livello regionale queste nuove realtà provinciali sono ancora sconosciute ufficialmente, come dimostra il Portale sanità della Regione Abruzzo. 
Si scopre infatti non solo che esistono ancora le sei Usl, ma che funzionano ancora le due “Usl” di L’Aquila e di Avezzano-Sulmona, e quelle di Chieti e di Lanciano-Vasto, con i rispettivi vecchi manager. A Chieti c’è Mario Maresca (con Giulietta Capocasa, direttore amministrativo, e Raffaella Lepore, direttore sanitario), a Lanciano invece governa ancora Michele Caporossi (con Antonello Maraldo e Alfredo Cordoni). Tutto fermo al 2005.

Sebastiano Calella