ECONOMIA

Crisi industriale. Bode Sud la mobilità diventa volontaria. Problemi rinviati

Ieri incontro sul futuro dello stabilimento di Atessa

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2827

Crisi industriale. Bode Sud la mobilità diventa volontaria. Problemi rinviati



ABRUZZO. Ieri sera, dopo due giornate di sciopero, è stato raggiunto l'accordo tra Bode Sud e Sindacati. La vertenza si era aperta in seguito alla decisione dell'azienda di avviare una procedura di mobilità, percorso finalizzato ad escludere definitivamente dal sito produttivo di Atessa 25 lavoratori.
L'accordo siglato ieri prevede il ritiro delle imposizioni, la mobilità diventa volontaria e viene accompagnata da un piccolo incentivo. Inoltre, si apre una procedura di cassa integrazione ordinaria per un periodo di 13 settimane e, durante detto periodo, sarà seriamente adottato il principio della rotazione dei lavoratori, cosa mai accaduta; la procedura di mobilità resterà aperta fino al 31 maggio.
«Chiaramente il problema è soltanto rinviato», spiega Davide Labbrozzi della Fiom Cgil, «perché, senza una rivisitazione dei criteri industriali che, la Bode Sud ha determinato  con le sue scelte assurde, le anomalie industriali resteranno indelebili; le decisioni assunte, la superficialità nel gestire il mercato e le prese di posizione autoritarie, spingono la proprietà, ormai con le spalle al muro, verso affermazioni che coprono gli errori come la polvere nascosta sotto il tappeto».
Secondo la Fiom la Bode Sud avrà il destino segnato se continuerà ad attendere la commessa dal cielo ed a sostenere che la cacciata degli uomini e delle donna, che hanno fatto grande la Bode Sud, permetterebbe il recupero delle perdite.
«Noi chiediamo investimenti e la realizzazione di un vero piano industriale», ha aggiunto Labbrozzi, «il mercato delle porte per pullman e delle rampe per autobus è vasto, va semplicemente conquistato con un vero progetto industriale. Nei prossimi giorni le azioni sindacali torneranno a farsi sentire con l'auspicio di trovare in fretta le giuste soluzioni».