MEDITAZIONE

Abruzzo/Il sindaco di Atessa a Ratzinger: «venga nel nostro convento a pregare»

L’invito al pontefice emerito a soggiornare in Abruzzo

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2077

Abruzzo/Il sindaco di Atessa a Ratzinger: «venga nel nostro convento a pregare»




ATESSA. Un antichissimo convento del 1400, immerso nel verde e nella tranquillità delle colline abruzzesi… l’ideale per il raccoglimento e la preghiera dell’ex pontefice.
Così il sindaco di Atessa, Nicola Cicchitti, ha divulgato l’invito a Joseph Ratzinger a soggiornare nel convento di San Pasquale.
«La difficile scelta del Santo Padre di abbandonare il suo Pontificato ha indubbiamente lasciato un segno storico nel tempo che viviamo», ha detto il sindaco, «e ha colpito in maniera diffusa e sentita tutta la comunità, non solo cattolica ma anche laica e soprattutto istituzionale. Per questo ho inviato nei giorni scorsi una missiva al pontefice emerito affinchè valutasse la possibilità di trascorrere del tempo nel territorio atessano, presso il convento di San Pasquale in località Vallaspra, la struttura quattrocentesca immersa nella natura dell'entroterra atessano e recentemente censita dal FAI, Fondo Ambiente Italiano, tra i cosiddetti "luoghi del cuore"».
Il convento venne costruito nel 1430 su proposta di Fra Tommaso da Firenze attorno ad un'antica cappella detta cona come attestato da fonti bibliografiche.
Nel 1860 l'edificio divenne proprietà del comune di Atessa e visse un lungo periodo di decadimento e abbandono. Il giardino venne trasformato in un vivaio di piante che vi è tutt'ora. Nel 1936 il convento fu oggetto di restauri e la chiesa di Santa Maria degli Angeli riprese ad essere officiata ad opera di un gruppo di missionari.
All’interno si trova un affresco della Pietà con Santa Maria Maddalena e Sant'Antonio da Padova a destra, San Giovanni e San Francesco a sinistra.
Sarà difficile in ogni caso sapere se l’ex sommo pontefice accetterà l’invito e in ogni caso la vicenda –c’è da sospettare- rimarrà per quanto possibile segreta.