MANIFESTAZIONI IDEOLOGICHE

Teramo, sabato il corteo Antifascista. Allerta massima

Davide Rosci invita alla calma: «testa sulle spalle»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4084

Teramo, sabato il corteo Antifascista. Allerta massima
TERAMO. Da tutta Italia arriveranno a Teramo per animare il "Corteo contro la repressione".




Sabato pomeriggio la città sarà completamente blindata, il Comune ha annullato il mercato settimanale, e dalle 10 di mattina ci sarà il divieto di sosta e transito in molte delle strade centrali. Il corteo sarà presidiato da un nutrito numero di agenti della polizia (sotto i duecento) per evitare disordini.
La manifestazione si terrà dalle ore 14 alle 17.30 ed è organizzata dal movimento Azione Antifascita. Toccherà diverse vie centrali (partenza da Piazzale Aldo Moro).
I manifestanti raggiungeranno via Pannella, viale Crispi, Ponte San Ferdinando, Circonvallazione Ragusa, via Oberdan, Piazza Martiri della Liberta', via del Vescovado, Piazza Orsini, Corso Cerulli, Corso De Michetti, Porta Reale,Piazza Caduti della Liberta', Via Madre Teresa di Calcutta, Largo Madonna delle Grazie. Qui si terrà il sit in.
Un appello ai manifestanti arriva da Davide Rosci, il giovane teramano condannato a 6 anni di carcere (in primo grado), insieme ad altri giovani teramani: «chiedo ai partecipanti della manifestazione di tenere la testa sulle spalle».
Rosci condanna la decisione di aver voluto blindare la città: «al posto di creare un clima disteso, hanno contrapposto, stupidamente, un vero e proprio esercito e hanno chiesto di abbassare le saracinesche ai negozianti, creando paure preventive. Sarà compito di ognuno di voi far sì che il tutto avvenga nella maniera più serena possibile. Dimostriamo che i provocatori di mestiere non sono in mezzo a noi e che il nostro unico obiettivo è quello che la manifestazione riesca. Per questi motivi vi esorto ad autogestirvi, organizzando un servizio d’ordine interno che sappia controllare anche i controllori e che spenga sul nascere qualsiasi dissidio. Mettendosi a tavolino ci hanno fatto pagare fin troppo».
Sabato al corteo ci saranno anche i familiari di Rosci, tra cui persone di una certa età, «proprio a voi voglio affidarli», dice il giovane parlando con i ‘compagni’.

I DIVIETI DI SOSTA E TRANSITO
Il Comune ha annullato il mercato settimanale e dalle ore 10.00 alle ore 20.00 di sabato vietata la sosta, con rischio rimozione coatta, a tutti i veicoli in piazza Aldo Moro; via Gasbarrini (tratto compreso tra via Roma e via Pannella);via Pannella (tratto compreso tra via Gasbarrini e viale F. Crispi); viale F. Crispi (tratto compreso tra via Pannella e piazza Caduti della Libertà); piazzale della Stazione FF.SS.; circonvallazione Ragusa (tratto compreso tra viale F. Crispi e via G. Oberdan); via G. Oberdan; piazza Martiri della Libertà; via del Vescovado; piazza E.V. Orsini; corso Cerulli; corso de’ Michetti; piazza Caduti della Libertà; viale Madre Teresa di Calcutta; largo Madonna delle Grazie (anche tratto antistante gli Uffici finanziari); via C. Beccaria; via Potito Randi. Dalle 10.00 alle ore 14.00 del, e comunque fino alla partenza del corteo, è interdetto il transito veicolare in piazza Aldo Moro; via Gasbarrini (tratto compreso tra via Roma e via Pannella). Dalle ore 14.00 alle ore 20.00 del 9 febbraio 2013, e comunque fino al passaggio del corteo/conclusione del sit-in, è interdetto il transito veicolare in: Corso de’ Michetti; viale Madre Teresa di Calcutta; largo Madonna delle Grazie (anche tratto antistante gli Uffici finanziari).