VERSO IL VOTO

Elezioni, è guerra di sondaggi: Grillo terzo partito

Mentana su Twitter: «non ci insultate»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4978

Elezioni, è guerra di sondaggi: Grillo terzo partito

 

ABRUZZO. Lotta all’ultimo sondaggio quando ormai il calendario conta poco più di 20 giorni alle urne.
Tanti i rilevamenti delle società demoscopiche sulle intenzioni di voto degli italiani che non sempre però hanno risultati univoci. «Avviso per quelli che ci insultano per i sondaggi che pubblichiamo o citiamo », ha scritto su Twitter il direttore del Tg La7, Enrico Mentana: «mica li inventiamo noi! E se piove non è colpa del meteo».
Nei giorni scorsi il senatore abruzzese Fabrizio Di Stefano ha contestato pubblicamente i dati di Tecnè per SkyTg24 che mostravano in Abruzzo il Pd in vantaggio di 11 punti sul Pdl.
Il senatore uscente, che adesso corre alla Camera, sostiene che lo scarto tra i due partiti sia in realtà minimo e che secondo le rilevazioni di Euromedia il Pdl abruzzese è leader in Italia «con un dato dell'oltre 26%».
Venerdì anche Gaetano Quagliariello, candidato senatore che ha confermato che una volta eletto lavorerà per l’Abruzzo, ha dato uno sguardo ai sondaggi: «ci dicono che il centrosinistra e' ancora in vantaggio, ma dicono anche due cose: che il centrodestra è in recupero e che c'è il 41 per cento degli abruzzesi che non ha ancora deciso cosa votare. Sotto questo aspetto, il numero degli abruzzesi che non ha ancora deciso per chi votare è esattamente pari alla percentuale nazionale».
Insomma ognuno la vede come la vuole vedere. Si cerca di sfruttare al meglio la scia dei sondaggi su piccolissimi campioni di popolazione per guadagnare qualcosa anche perchè tra pochi giorni scatterà il divieto di diffusione dei sondaggi ed allora bisognerà pensarne altre.


GRILLO TERZO PARTITO
E nuovi rilevamenti saltano fuori anche oggi. Secondo un sondaggio Tecnè per Sky Tg 24 i democratici tornano al 30,5% (+0,7), mentre il Pdl va a 19,8% (-0,2%).
Movimento 5 Stelle al 16% (+0,3%), Scelta Civica - Monti al 9% (-0,5%), la Lega Nord al 5,5% (-0,3%), Rivoluzione Civile al 4,6% (-0,1%), l'Udc al 3,5%.
E anche secondo l'ultimo report Swg per Agorà di Raitre il Movimento 5 stelle si conferma terzo partito. I dati mostrano che la coalizione di centrodestra ha guadagnato l'1,3 per cento in una settimana ed è quotata adesso al 27,8 per cento, rispetto al 32,8 per cento del centrosinistra, che ha perso l' 1,6 per cento dopo l'esplosione dell'inchiesta Mps.
Grillo negli ultimi giorni ha guadagnato circa l'1 per cento, tanto che ieri «Cinque Stelle» era valutato al 18 per cento, il suo migliore risultato da settimane. Secondo l’Ipsos, invece, al terzo posto c’è Monti (15,4%) dopo centrosinistra 37% (+11%), Centrodestra 26%. Grillo al quarto posto al 13,6%.
I sondaggi vengono effettuati con modalità diverse e dovrebbero certificare le "intenzioni di voto" ma non sempre le risposte sono veritiere per diverse ragioni. Insomma bisognerà attendere lo spoglio delle schede per capire chi si sia avvicinato di più e abbia davvero tastato il polso del Paese.