TERREMOTO

Abruzzo, due scosse di terremoto nell’Aquilano e una nel Pescarese

La prima alle 5.27 di magnitudo 2.9

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

13516

Abruzzo, due scosse di terremoto nell’Aquilano e una nel Pescarese
L’AQUILA. Tra scosse sismiche si sono registrate nelle ultime ore nell’Aquilano e nel Pescarese


La prima, quella più forte, è avvenuta alle 05:27 di oggi nel distretto sismico Gran Sasso. La magnitudo è di 2.9. Il sisma si è verificato a 10.5 km di profondità ed i comuni più vicini all'epicentro sono L’Aquila, Barete, Pizzoli, Capitignano.
Alle 10.32 una seconda scossa è stata registrata nel distretto sismico Maiella di intensità 2.1. In questo caso il terremoto si è verificato a 10,4 km di profondità tra i comuni di Abbateggio, Bolognano, Caramanico Terme e Lettomanoppello.
La terza e ultima scossa si è verificata invece di nuovo nel distretto Gran Sasso con una magnitudo di 2.5. I comuni prossimi all’epicentro sono L’Aquila, Barete e Pizzoli.
Non ci sarebbero danni a cose e persone ma ogni volta, con il ritorno delle scosse nell’Aquilano, torna la paura e l’apprensione soprattutto sulla sicurezza del centro storico dove la ricostruzione non è ripartita e dove ci sono ancora i puntellamenti.
Di recente la stessa amministrazione Cialente, su richiesta dei cittadini, ha chiarito che i puntellamenti non sono antisismici e che in caso di scossa «fino a 2,2 e qualcosa, non ci sono problemi», oltre non si sa.
Il 17 novembre scorso, dopo due scosse di magnitudo 3.2 e 2.2. il Comune dispose la chiusura del centro storico, riaperto solo dopo alcuni giorni, a seguito delle verifiche dei vigili del fuoco che confermarono l’assenza di alterazione alle strutture di sicurezza .