CULTURA

L’Aquila, giovedì al via ‘Il Pianeta della Maldicenza’

Comincia la 4 giorni dedicata alla tradizione aquilana di sant’agnese

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5232

Bruno Forte

Bruno Forte

L’AQUILA. Un riconoscimento per il suo pensare e agire con verità e per il suo parlare con sapienza, franchezza e coraggio.


Queste le motivazioni con cui la “Confraternita dei ’devoti’ di Sant’Agnese” ha conferito la targa del ‘Socrates Parresiastes” a Monsignor Bruno Forte, arcivescovo di Chieti e teologo di fama mondiale. Monsignor Forte ritirerà il riconoscimento domani, alle 17.30, all’Auditorium Sericchi della Carispaq, in via Pescara-complesso di Strinella 88. La prestigiosa iniziativa segna il momento iniziale dell’ottava edizione di “Il Pianeta Maldicenza”, il festival della critica sincera e costruttiva nella tradizione aquilana di Sant’Agnese, patrocinato e sostenuto dal Comune dell’Aquila e dalla stessa Cassa di Risparmio della Provincia dell’Aquila. Una quattro giorni ricca di manifestazioni prestigiose, a cominciare da quella di domani, e che si concluderà domenica 13 gennaio con la rappresentazione degli elaborati che concorreranno all’assegnazione dell’Agnesino e del Palio di Sant’Agnese e la successiva festa asburgica nel centro storico dell’Aquila, a piazza Palazzo, con un torrone lungo 99 metri che sarà il protagonista assoluto della serata.
Quest’anno, peraltro, è ripreso il conferimento della targa del Socrates Parresiastes, sospeso dopo il terremoto del 2009. Prima del tragico evento, la targa – il cui testo integrale è Pensa la verità, ragiona con sapienza, dice il vero autorevolmente, parla con saggezza, franchezza e coraggio, agisce secondo verità – era stata assegnata al filosofo Remo Bodei (2007), al sociologo Giuseppe De Rita (2008) e al presidente emerito della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi (2009).
In occasione della consegna del riconoscimento, domani all’Auditorium Sericchi, si terrà un convegno, nel corso del quale saranno evidenziati gli aspetti etico-parresiastici dei numerosi interventi pubblici di monsignor Bruno Forte. Parteciperanno, tra gli altri, il direttore del “Sole24Ore”, Roberto Napoletano, l’arcivescovo dell’Aquila, Mons. Giuseppe Molinari, il Sindaco del Capolugo abruzzese, Massimo Cialente, il Presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi, il vice Presidente della Carispaq, Raffaele Marola, e il Presidente onorario dell’Associazione culturale dei Devoti di Sant’Agnese, Tommaso Ceddia.
«Confermandoci nella tradizione della maldicenza agnesina – ricorda Ceddia -, riteniamo significativo indicare ogni anno una personalità che possa essere, in un settore della nostra vita pubblica o privata, un “Socrates Parresiastes”, una personalità che si è sempre distinta nei valori etici della parresia socratica. Come un saggio maestro delle cui parole potersi sempre fidare. Con attenzione alla cura di sé, è utile disporsi al loro ascolto. Socrates perché Socrate è riconosciuto come il primo uomo che ha esercitato la critica intesa modernamente e ne fu il primo martire. Parresiastes perché parresia significa dire tutto, ma proprio tutto, con franchezza e coraggio; anche ciò che dispiace e personalmente non giova. Monsignor Forte incarna tutto questo».