L'ATTESA

Pescara, bici sugli autobus: Comune preme sulla Gtm

Chiesta una verifica per consentire il trasporto

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2040

Pescara, bici sugli autobus: Comune preme sulla Gtm
PESCARA. Migliorare i collegamenti in zone come via Caravaggio e via Mantini e soprattutto la verifica della possibilità di attrezzare gli autobus per consentire il trasporto delle bici da parte dei passeggeri.

Sono queste le due richieste avanzate nei confronti della Gestione Trasporti Metropolitani nel corso del vertice svoltosi in Comune per esaminare due problematiche che, peraltro, sono state anche all’attenzione del Consiglio comunale.
«Attendiamo ora un riscontro dalla stessa Azienda che gestisce il trasporto pubblico in territorio urbano», ha detto l’assessore alla Mobilità del Comune di Pescara Berardino Fiorilli.
In via Caravaggio-via Mantini da poco l’amministrazione comunale ha completato la realizzazione delle opere di riqualificazione viaria, con la costruzione anche della nuova rotatoria che ha messo in sicurezza il punto di confluenza con via Mantini, rispondendo a una precisa istanza della popolazione residente. «Oggi però quella stessa popolazione», sottolinea Fiorilli, «chiede la possibilità di usufruire anche del servizio degli autobus». Nell’area, in realtà, c’è ancora un cantiere in corso, ovvero il rifacimento dell’asse viario di collegamento via dell’Emigrante-via Caravaggio, inizialmente non previsto e poi inserito nel programma annuale delle opere pubbliche. «Sicuramente», va avanti l’assessore, «il completamento di quell’intervento agevolerà la pianificazione del trasporto pubblico nella zona, ma nell’attesa abbiamo chiesto alla Gtm di verificare la possibilità di studiare nuovi percorsi da introdurre con il nuovo Piano del trasporto pubblico, con i relativi chilometri, che verrà approvato in giunta a inizio del nuovo anno».
E nei prossimi giorni il Comune effettuerà nella zona anche un sopralluogo con la Gtm per verificare eventuali interventi necessari e la presenza delle condizioni stradali idonee ad accogliere il transito di un pullman. «La seconda richiesta avanzata – ha proseguito l’assessore Fiorilli – riguarda la possibilità di attrezzare i mezzi pubblici del trasporto urbano in modo da consentire ai ciclisti il trasporto a bordo delle biciclette. Tale progetto in realtà è già ampiamente diffuso in Europa dove vige il concetto dello scambio intermodale tra i mezzi alternativi all’auto, ovvero il ciclista che magari percorre sulle due ruote i tratti in pianura, per poi scegliere il bus per i tratti in salita, portando con sé, ovviamente, anche la bicicletta. Su tale possibilità ho già verificato un riscontro favorevole da parte della Gtm che potrebbe partire attrezzando un primo lotto di autobus, cominciando dalle linee che, dal centro, coprono la zona dei colli, per poi verificare l’apprezzamento sul territorio ed eventualmente estendere l’iniziativa al resto della città. E anche su tale proposta attendo una risposta ufficiale entro pochi giorni da parte della Gtm».