CONCESSIONE ESTINTA

Cimitero Pescara, 647 loculi da ‘sgomberare’ per liberare gli spazi

La Fidia sta procedendo con l’estumulazione

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2373

Cimitero Pescara, 647 loculi da ‘sgomberare’ per liberare gli spazi


PESCARA. Sono 647 complessivamente i loculi che, a partire da fine dicembre 2012, cominceranno a essere recuperati dalla società Fidia, che gestisce i due cimiteri cittadini.
Sono arrivate a scadenza, infatti, le concessioni trentennali presso il camposanto di Colli Madonna. Le famiglie interessate da tale provvedimento dovrebbero aver già ricevuto una comunicazione da parte della società stessa che, in ogni caso, ha lasciato presso il cimitero l’elenco delle concessioni che giungeranno a scadenza entro il 31 dicembre 2012 quale comunicazione ufficiale per rendere noto che, a inizio 2013, si procederà con l’estumulazione d’ufficio dei resti, con la rimozione di lapidi e arredi, al fine di rendere nuovamente disponibili gli spazi.
Si comincerà dai loculari con concessioni trentennali scadute dell’ampliamento 80. La società Fidia invita dunque i familiari degli estinti o i concessionari dei loculi scaduti o in scadenza a prendere contatti con il custode del camposanto o con gli uffici della Fidia per disporre la sistemazione dei resti e l’eventuale recupero degli arredi funebri. In assenza di un riscontro, comunque la società procederà con l’estumulazione d’ufficio e alla rimozione di lapidi e arredi, mentre ciò che sarà possibile recuperare verrà conservato per 60 giorni all’interno del magazzino del cimitero.
Complessivamente tale operazione interesserà ben 647 loculi da recuperare, loculi che risultano essere stati dati in concessione anche da quarant’anni, ossia dal 1971-1972, dunque scaduti anche da più dei trent’anni previsti nel regolamento comunale.
Quegli spazi, ha spiegato l’assessore Del Trecco «devono essere necessariamente recuperati per essere di nuovo messi a disposizione della città, considerando che le attuali carenze sono state compensate solo dall’avvio dei lavori di costruzione di nuovi loculi, specie nel cimitero di San Silvestro colle. Ovviamente l’invito ai cittadini è di verificare l’eventuale scadenza dei loculi in concessione, in modo da non trovarsi dinanzi a brutte sorprese, ovvero all’estumulazione d’ufficio di un proprio caro, e, nel caso, consultando anche gli elenchi a disposizione del cimitero, di prendere subito contatti con gli uffici della Fidia per concordare il momento per procedere allo svuotamento dei loculi».