OPERE PUBBLICHE

Pescara, una palestra per San Silvestro Colle

Investimento di 350 mila euro

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1183

Luciano Montaldo ed Eugenio Seccia

Eugenio Seccia

PESCARA. San Silvestro colle avrà la sua palestra.

La giunta comunale ha approvato il progetto per il completamento della struttura adiacente alla scuola elementare, prevedendo un investimento complessivo pari a 350mila euro. Lo ha annunciato l’assessore al Patrimonio Eugenio Seccia ufficializzando l’esito del voto di giunta.
«Su San Silvestro – ha detto l’assessore Seccia – la giunta comunale ha investito risorse ed energie, a partire dalla battaglia per la delocalizzazione delle antenne che ci vede lavorare accanto al Comitato anti-antenne, una battaglia la cui conclusione è ancora tutta da scrivere. Ma l’impegno per la valorizzazione del quartiere non si esaurisce qui: da anni il rione, che conta oltre 2mila residenti, ha un’esigenza, ossia la realizzazione di un punto di incontro e di aggregazione, oggi assente, tanto che ogni genere di riunione o di evento si svolge nell’atrio della scuola elementare o, in alternativa, all’aperto».
E da oltre dieci anni giace nei cassetti il progetto per la realizzazione di una palestra che sia polifunzionale, ossia idonea a ospitare non solo eventi sportivi, ma anche iniziative di aggregazione. Qualche anno fa il cantiere aveva mosso i suoi primi passi, per poi fermarsi, lasciando dietro di sé delle fondamenta e uno scheletro di mattoni adiacenti la scuola elementare. Un cantiere che, come ha sottolineato qualche settimana fa la nuova Dirigente scolastica, Ada Grillantini, rappresenta anche una fonte di pericolo per gli studenti dell’Istituto, il cui personale è costretto a sorvegliare a vista la porta che dalla scuola conduce su quel cantiere appena abbozzato.
«E quelle parole», annuncia Seccia, «hanno risuonato come un campanello per l’amministrazione che ha accelerato le procedure per la ripresa dei lavori. In giunta abbiamo approvato il progetto definitivo, un progetto profondamente rivisto e adeguato alla nuova normativa antisismica, prevedendo l’investimento di 350mila euro. Ora siamo pronti per redigere l’esecutivo e, per inizio gennaio, avviare la gara d’appalto, contando di aprire i lavori per primavera, intorno a marzo, dando dunque una risposta concreta alla città e agli studenti del rione».