IL SONDAGGIO

Sicurezza Vasto, 58 cittadini su 100 sono «abbastanza» tranquilli

A San Salvo la percentuale sale al 67%

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1135

Sicurezza Vasto, 58 cittadini su 100 sono «abbastanza» tranquilli
VASTO. Il 58% dei vastesi intervistati ritiene che la città sia «abbastanza sicura».

Per il 28% lo è «poco», per il 10% «nulla» e per il 4% «molto». E’ quanto emerge da un sondaggio effettuato dalla società di pubbliche relazioni Spindoctoring con sedi a Milano e Vasto.
Il sondaggio è il risultato di 400 interviste realizzate nel mese di ottobre 2012 a cittadini maggiorenni e residenti nel Comune. Tra le motivazioni principali per cui la città viene percepita poco sicura spiccano «la presenza di troppi extracomunitari, stranieri, zingari, pugliesi e campani», «la mancanza di sufficienti controlli», «numero eccessivo di atti di vandalismo e di risse», «la presenza indisturbata di delinquenti nei luoghi pubblici», la «mancanza di un sistema di videosorveglianza».
Tra i reati di maggior allarme sociale gli intervistati indicano lo spaccio (62%), i furti (48%), risse (28%), rapine (26%). Gli ultimi posti li occupano la corruzione (10%), l’usura (9%), prostituzione (4%).
Ritiene le istituzioni locali impegnate a favore della sicurezza dei cittadini? Il 50% risponde «poco», il 27% «abbastanza», il 21% «per nulla» e il 2% «molto». Il 54% sostiene di avere «abbastanza» fiducia nelle forze dell’ordine, il 28% «poco», e un uguale 9% «molto» e «per nulla». Tra le motivazione della sfiducia i cittadini hanno detto: «pochi controlli e scarsa vigilanza nelle ore serali», «scarsa tempestività negli interventi», «perseguono solo i rerati minori», «indulgenza nei confronti dei delinquenti abituali», «poco disponibili al confronto».
Il 47% degli intervistati sostiene di avere «abbastanza» fiducia nella magistratura, il 32% «poca», il 5% «molta» e il 16% «per nulla». Tra le motivazioni della sfiducia: «applicano pene poco severe», «sono troppo indulgenti nei confronti di delinquenti abituali», «processi troppo lunghi», «la legge non è uguale per tutti», «sono corrotti».
Sulla soppressione del Tribunale di Vasto e l’ipotesi che questa scelta possa portare ad una sicurezza inferiore nel territorio il 52% risponde «non saprei», il 24% ha risposto sì e un altro 24% ha risposto no.

SAN SALVO
La stessa società ha commissionato uno stesso sondaggio anche a San Salvo. Il 67% ritiene la città «abbastanza sicura» contro il 22% che dice poco. Anche in questo caso furto (77%) e spaccio (53%) sono percepiti come i reati di maggior allarme sociale. Il 52% sostiene inoltre che le istituzioni locali siano «abbastanza» impegnate nella sicurezza dei cittadini (solo il 3% dice «per nulla»).
Il 62% ha «abbastanza» fiducia nelle forze dell’ordine (solo l’1% «per nulla») e il 65% ha fiducia nella magistratura (il 6% per nulla). Sulla eventuale soppressione del tribunale di Vasto il 61% sostiene che il territorio sarà meno sicuro contro il 30% che non sa rispondere e il 9% che dice no.